giovedì 2 aprile 2020
Sei in: Ponenteoggi » Cronaca
08.05.2014 - Redazione

Arrestato Scajola, accusato di avere aiutato un latitante mafioso

E’ stato arrestato a Roma dalla Dia l’ex ministro Claudio Scajola, insieme ad altri personaggi legati al noto imprenditore di Reggio Calabria, ed ex parlamentare Amedeo Matacena, condannato per concorso esterno in associazione mafiosa e tutt’ora latitante. L’accusa nei confronti di Scajola sarebbe quella di aver aiutato Matacena nella latitanza.
Silvio Berlusconi ha commentato l’arresto dell’ex ministro, suo vecchio sodale: “Dolore per Claudio, non avevo sentore dell’inchiesta”.

Otto in tutto i provvedimenti eseguiti stamani. Tra gli arrestati, figurano persone ritenute legate al noto imprenditore reggino ed ex parlamentare Amedeo Matacena, anch’egli colpito da provvedimento restrittivo insieme alla moglie Chiara Rizzo ed alla madre Raffaella De Carolis. Matacena è latitante, dopo una condanna definitiva per concorso esterno in associazione mafiosa.

La Dia sta portando avanti perquisizioni in Piemonte, Lombardia, Liguria, Emilia Romagna, Lazio, Calabria e Sicilia, e sequestri di società commerciali italiane, collegate a società estere, per un valore di circa 50 milioni di euro.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo