giovedì 4 giugno 2020
Sei in: Ponenteoggi » Cronaca
07.06.2013 - Redazione

Bordighera: minaccia tassista con una pistola e gli ruba il cellulare

Nella notte di martedì gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Ventimiglia hanno denunciato D.R., classe 1966, per tentato furto aggravato e minacce nei confronti di un tassista di Bordighera.

Intorno alle due del mattino la Volante è intervenuta su richiesta del tassista che, in stato di agitazione, ha raccontato come poco prima un cliente, dopo essere salito a bordo del taxi, giunto a destinazione nel centro di Bordighera, dopo essersi rifiutato di pagare la corsa ed avergli sottratto il telefono cellulare, gli aveva puntato contro una pistola, costringendolo ad abbandonare precipitosamente la vettura.

Dopo aver accompagnato il malcapitato a recuperare il taxi, mentre i poliziotti stavano annotando la descrizione del rapinatore, da un angolo sbucava proprio il D.R. che, in bicicletta, con atteggiamento di innocente indifferenza, pedalava in direzione di Ventimiglia.    

Giusto il tempo di alzare gli occhi dal taccuino e sentire il tassista esclamare “è lui”, che la pattuglia, senza nemmeno salire in macchina, rincorreva il sospettato che, nel frattempo, aveva accelerato l’andatura.

Una volta fermato e condotto in Commissariato, dopo aver in un primo tempo cercato di negare l’evidenza, l’uomo, già conosciuto per analoghi reati, ammetteva le proprie responsabilità, negando tuttavia di avere usato una pistola per minacciare il tassista e che si trattava soltanto di una cover per cellulare avvolta in un panno, “fatta passare” per una pistola, complice l’oscurità e la concitazione del momento.

A questo punto, considerato che la “presunta pistola” non è stata trovata (nemmeno durante la perquisizione dell’abitazione del D.R.), che il telefonino era stato restituito al proprietario, l’uomo è stato denunciato a piede libero.

 

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo