martedì 13 aprile 2021
Sei in: Ponenteoggi » Cronaca
06.12.2013 - Redazione

Carabinieri si fingono turisti e arrestano pusher di Bordighera

Incessante l’attività antidroga dei Carabinieri della Compagnia di Bordighera. Ieri un altro spacciatore è finito in manette. Si tratta di un tunisino di 25 anni, senza documenti, irregolare sul territorio nazionale, nullafacente.

 

Da diversi giorni era stato visto in attesa davanti alla fermata dell’autobus di linea in via Vittorio Emanuele, all’altezza del distributore Esso, apparentemente per prendere il pullman per Ventimiglia. Invece aveva realizzato un vero e proprio punto di spaccio di eroina proprio in centro. Ma i suoi movimenti sospetti non sono sfuggiti ai militari del Nucleo Operativo. Troppe lunghe le soste sulla fermata e, spesso, in compagnia di tossicodipendenti della zona.

 

Ieri pomeriggio è scattata la trappola. Due carabinieri in borghese si sono appostati pochi metri più avanti della fermata, fingendo turisti che avevano l’auto in panne, e dopo pochi minuti hanno individuato un noto tossicodipendente della zona che in bicicletta si avvicinava al pusher. Un cenno d’intesa tra i due e poi lo scambio: una dose di eroina del peso di 1 grammo. Proprio in quel momento sono intervenuti i Carabinieri che hanno bloccato tutti e due: lo spacciatore è stato arrestato, mentre l’acquirente, un 34 enne di Bordighera, è stato segnalato alla Prefettura di Imperia come assuntore di sostanze stupefacenti

 

L’arrestato è stato rinchiuso nel Carcere di Imperia e deve rispondere di spaccio di sostanze stupefacenti.

 

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo