sabato 29 febbraio 2020
Sei in: Ponenteoggi » Cronaca
18.11.2014 - Pierantonio Ghiglione

Imperia in lutto: è mancato Lucetto Ramella

La città di Imperia perde un pezzo della sua storia. E’ mancato all’ età di 97 anni Lucetto Ramella. Personaggio umile, da sempre legato alla tradizione ligure e imperiese come nessun altro, ha scritto libri che parlano di Oneglia, di Porto Maurizio, della tradizioni culinaria imperiese, ma anche del mondo della vela, dell’agricoltura e anche un dizionario di dialetto Onegliese. Lucetto aveva ricevuto di recente, non in prima persona,  il premio “Eccellenze Imperiesi 2014” conferitogli dall’associazione 50&PIU’ Imperia (Confcommercio), impegnata a rilanciare il valore individuale e sociale dell’anziano.

 A ricordarlo con affetto è l'Amministrazione Comunale di Imperia che esprime il più vivo sentimento di cordoglio per la sua scomparsa. Lucetto Ramella, tra le figure più rappresentative del panorama culturale cittadino. Mente finissima, narratore e conoscitore delle tradizioni imperiesi, lascia un vuoto incolmabile ma anche una testimonianza storica, patrimonio di tutti noi. 

Il Sindaco Carlo Capacci esprime il suo cordoglio: “Il premio di recente conferito a Lucetto Ramella presso la Sala Consiliare del Comune di Imperia lo scorso 8 novembre è un’iniziativa che oggi, appresa la triste notizia, ci rende orgogliosi per aver potuto dare un ultimo, tanto importante quanto dovuto segno di riconoscenza e gratitudine ad un uomo che ha sempre saputo magistralmente rappresentare la memoria storica della città; un uomo capace di tradurre mirabilmente esperienza e valori antichi – mai “ vecchio” e mai “ vecchi ” - anche alle nuove generazioni”. 

L’Assessore alla Cultura, Paolo Strescino così lo ricorda: - La scomparsa di Lucetto Ramella, scrittore prolifico e custode fedele delle tradizioni e della cultura imperiese e ligure, costituisce una grave perdita non solo per la nostra città ed anche per ogni persona che – come me - ha avuto la fortuna di conoscerlo e di apprezzarne la profonda umanità, prima ancora delle preziose doti di intellettuale e studioso e divulgatore attento e curioso della imperiesità” 

Il mio ricordo personale, come giornalista, è legato ad un episodio curioso. Ricordo con commozione il giorno che mi venne a trovare in redazione e mi omaggiò di uno dei suoi libri. Piuttosto che parlare di lui e della sua opera culturale preferiva ricordare il fratello scomparso da poco e a cui era legatissimo. Era un uomo di grandi valori umani, un patrimonio storico a cui la città di Imperia deve molto. Ciao Lucetto. 

Il direttore Donatella Lauria di Ponente Oggi esprime le condoglianze ai familiari di Lucetto. 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo