mercoledì 27 maggio 2020
Sei in: Ponenteoggi » Cronaca
06.06.2013 - Redazione

Liguria: meno omicidi e più furti in casa

Presentati i dati relativi al 2012 sull’attività dell’Arma dei Carabinieri in Liguria. Rispetto al 2011, a fronte di una diminuzione del numero dei reati perseguiti pari al 2,3% (da 63562 a 62113), si registra un aumento dell’attività repressiva con un incremento dei reati scoperti pari al 6,1% (da 9350 a 9923) ed il deferimento all’Autorità Giudiziaria di 12914 persone. Gli omicidi volontari perseguiti dall’Arma sono diminuiti del 40% passando dai 10 del 2011 ai 6 del 2012 tutti scoperti (8 gli omicidi complessivamente verificatisi). I furti perseguiti nel 2012 si sono attestati sui valori dell’anno precedente (da 32637 a 32567 pari a -0,2%) ma sono aumentati quelli scoperti del 21,6% (da 1168 a 1420). In particolare scippi e borseggi sono diminuiti rispettivamente del 15,4% (da 421 a 356) e del 9,5% (da 5658 a 5123), mentre l’attività di contrasto si è attestata sui valori dell’anno precedente; i furti in abitazione sono aumentati del 22,3 % (da 4421 a 5407) e quelli in esercizi commerciali del 15,2% (da 2179 a 2511), l’attività di contrasto è stata sostanzialmente costante per quanto riguarda i furti in abitazione (179 nel 2011 a 171 nel 2012) in forte aumento invece per i furti in esercizi commerciali (400 nel 2011 e 588 nel 2012); i furti su auto sono diminuiti del 10,5 % (da 3662 a 3279), scoperti nel 2011 n. 40 e 35 nel 2012, di ciclomotori e di auto sono diminuiti rispettivamente del 10 % (da 667 a 600 ) e del 12,5 % (da 1206 a 1055) mentre i furti di motociclo sono in aumento del 4 % (da 2253 a 2343). Le rapine sono diminuite dell’11,4% (da 542 a 480). L’attività di contrasto ha consentito di scoprirne gli autori nel 40% dei casi (195 rapine scoperte su 480 perseguite) migliorando nettamente la performance dell’anno precedente (36% con 197 rapine scoperte su 542 perseguite). In particolare le rapine in pubblica via sono diminuite del 22,9 % (da 336 a 259), la percentuale di quelle scoperte si attesta sul 33% (87 scoperte su 259 perpetrate) migliorando la performance del 2011 del 3% (102 scoperte su 336 perpetrate); le rapine in abitazione sono aumentate del 19,2% (da 47 a 56), quelle scoperte sono aumentate dal 18 a 26, per la quasi totalità sono furti in abitazione che si trasformano in rapina allorquando l’autore, vistosi scoperto, tenta la fuga usando violenza su cose e persone; le rapine in banca sono diminuite del 60% da 20 a 8, scoperte da 10 a 4; le rapine in esercizio commerciale sono aumentate del 16,1% da 62 a 72 ma la percentuale di quelle scoperte si attesta sul 68% (49 su 72 migliorando la performance del 2011 (64% scoperte 40 su 62).


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo