sabato 29 febbraio 2020
Sei in: Ponenteoggi » Cronaca
17.01.2014 - Redazione

Meteo: provincia flagellata, la situazione di oggi

Smottamento nel pomeriggio sull’Incompiuta, la strada a mare interdetta al traffico veicolare che collega Diano Marina a Imperia. La frana ha interessato una porzione di 50 metri e gli addetti ai lavori hanno deciso di chiudere la strada a pedoni e ciclisti, in vista peggioramento meteo previsto per i prossimi giorni.

L’attesa ondata di maltempo che ha fatto scattare le allerte in Liguria, ha portato i primi disagi nella notte. Nell’imperiese chiusa l’autostrada A10 per allagamenti in tarda serata, parzialmente riaperta, al momento resta chiuso il tratto dal confine ad Arma di Taggia. Sempre nell’imperiese, paura e disagi per un’auto caduta nel torrente San Lorenzo, blackout e alcuni sfollati per frane. Nel savonese una frana è caduta sull’Aurelia a Capo Mele, nei pressi di Laigueglia: la strada è ancora chiusa. Frane e sfollati nello spezzino: a Borghetto Vara 40 persone preventivamente sfollate nella frazione di Cassana e chiusa l’Aurelia in entrambi i sensi. A Beverino sfollate 11 persone e chiusura dell’Aurelia tra Borghetto e Padivarma per una enorme frana che incombe sulla strada.

 

Otto famiglie, per un totale di quindici persone, sono state sgomberate in località Mainardi, di Ceriana, Comune alluvionato dell'entroterra di Sanremo. Un condominio, per due famiglie e un totale di dieci persone (ospitate presso la casa di riposo Villa Serena) è stato sgomberato al civico 55 di strada Senatore Ernesto Marsaglia, a Sanremo, una frana che minaccia l'edificio. Una famiglia è stata sgomberata al civico 54 di corso Roosevelt, a Imperia, per il rischio di smottamenti dalla sovrastante collina.

 

Sembra, invece, non esserci nessuno all'interno delle due auto trascinate dalla corrente del torrente San Lorenzo, in piena, la scorsa notte, sulla strada per Pietrabruna, nell'entroterra di San Lorenzo al mare. I soccorritori non sono riusciti ancora ad aprire il veicolo (capovolto nell'acqua), per le proibitive condizioni meteo e del torrente. Il torrente Caramagna, di Imperia ha superato i livelli di guardia ed è leggermente esondato in alcuni punti.

 

Allagati diversi sottopassi, tra cui quello della stazione di Imperia Oneglia. Frane anche nell'entroterra: sulla provinciale della valle Argentina, sopra Taggia, sono scesi due smottamenti, già parzialmente rimossi e con la strada a senso unico alternato, che per alcune ore hanno isolato la vallata e le auto rimaste bloccate tra le due frane. Un'altra frana sulla provinciale 55 per Castellaro e, poi, a Ceriana e Bussana e in val Nervia.

 

In alcuni punti, a causa dell'esplosione dei tombini, i parcheggi lungo il Caramagna, sono stati trasformati in laghi, con l'acqua che ha sommerso le auto. A Conca Verde, a Bordighera, i vigili del fuoco sono dovuti intervenire per il crollo di un albero. La pioggia sembra, ora aver dato un attimo di tregua.

 

 

Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo