giovedì 2 aprile 2020
Sei in: Ponenteoggi » Cronaca
29.08.2014 - Redazione

Morte di Massimiliano Damiano, i familiari: "lo abbiamo saputo dai giornali, perchè non ci hanno avvertiti?"

Pubblichiamo una toccante lettera scritta dai parenti e dagli amici più cari di Massimiliano Damiano, il giovane di Ventimiglia deceduto due giorni fa a Sanremo. "Perché la polizia non ci ha avvertiti?" . Lo sconcerto dei familiari.

"Scriviamo in merito alla notizia della morte di Massimiliano Damiano, ragazzo di Ventimiglia trovato morto a Sanremo il 25 agosto. Purtroppo questo fatto, già di per sé tragico, è stato aggravato da numerosi eventi spiacevoli che si sono verificati nelle scorse ore. Sappiamo che, grazie a internet, oggi le informazioni fanno rapidamente il giro del mondo e che le notizie di cronaca vengono pubblicate in tempo reale, ma ci ostiniamo a cercare un senso all'idea che una figlia possa apprendere della morte del proprio padre attraverso un giornale on-line, come è avvenuto in questo caso. La moglie e i figli di Massimiliano, infatti, sono venuti a conoscenza della sua morte attraverso internet, attraverso i giornali che hanno pubblicato nome, cognome e fotografia. Ora noi ci domandiamo: in un paese civile è normale tutto questo? Perchè la Polizia di Sanremo non ha contattato la famiglia in maniera ufficiale? Sono passate oltre 24 ore dal fatto e ancora nessun pubblico ufficiale ha informato i congiunti. Inoltre, perchè riportare dettagli non verificati, come per esempio le cause “presunte” del decesso? Abbiamo riflettuto parecchio e riteniamo che non ci siano risposte sensate a queste domande. Abbiamo scritto perchè rispettiamo il diritto di cronaca e il lavoro della polizia, ma ci rifiutiamo accettare che venga calpestato in questo modo il dolore degli altri".

La moglie  e i figli di Massimiliano
e gli amici:
Dante Annecchini Gualtiero Michelutti Paola Martini Serena Regazzoni


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo