sabato 19 settembre 2020
Sei in: Ponenteoggi » Cronaca
29.09.2014 - Donatella Lauria

Sanremo: prostitute rapinate mentre sono al lavoro, intervento dei carabinieri

Francesi di origine maghrebina in azione nella notte a Sanremo.

Erano già passate le cinque quando un’autovettura con a bordo tre giovani si fermava nell’area di parcheggio del supermercato “Carrefour”, non distante dalla rotonda di Valle Armea, avvicinando due prostitute di colore di origine nigeriana. Ma l’intento non era quello della classica “contrattazione”; scesi dal veicolo, i tre soggetti si avventavano contro le donne, selvaggiamente prese a calci e pugni, e si appropriavano del denaro custodito in una borsetta da una delle due.

Fortunatamente la scena non sfuggiva ad una “gazzella” dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Sanremo che in quel momento transitava lungo l’Aurelia. I militari del pronto intervento, non senza difficoltà, riuscivano a bloccare i tre malviventi prima che riuscissero a ripartire con la loro autovettura. La successiva perquisizione consentiva di rinvenire il denaro appena sottratto, un tirapugni in acciaio da picchiatori e due coltelli a serramanico. 

I soggetti venivano immediatamente tratti in arresto; si tratta di tre giovani di nazionalità francese, di origini maghrebine, tra i 20 ed i 27 anni, tutti residenti nella zona di Nizza.

Per il momento, la loro trasferta si è conclusa ad Imperia, presso la Casa Circondariale, dove sono stati associati dai Carabinieri con la pesante accusa di rapina aggravata in concorso.

Per le due cittadine nigeriane fortunatamente solo lesioni superficiali, curate presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Sanremo, ed il ricordo di una brutta avventura da cancellare in fretta.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo