mercoledì 5 agosto 2020
17.06.2014 - Redazione

Diano Marina: Infiorata del Corpus Domini, mix di fede e promozione

Domenica 22 giugno torna a Diano Marina la tradizionale “Infiorata” in occasione della festività religiosa del “Corpus Domini”. L'Infiorata é l’evento più espressivo della tradizione di Diano Marina, in cui si mescolano fede e folklore. Viene realizzata lungo le principali strade del centro cittadino, dove si svolge la solenne processione con l’esposizione della S.S. Eucarestia. Dal 1963, su iniziativa dell’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo, sviluppando quanto già avveniva spontaneamente da molti anni e ferme restando le motivazioni di fede che l’avevano promossa, la realizzazione dell’Infiorata viene organizzata evidenziandone il valore anche come manifestazione utile alla promozione turistica e collegata alla quantità e varietà dei fiori coltivati nella nostra Regione.
Tutto cominciò con la presentazione di semplici composizioni ispirate a soggetti religiosi, che ogni anno diventarono sempre più complesse, completate ed arricchite di cornici che definiscono anche il tappeto realizzato lungo le strade in una alternanza di colori molto suggestiva con soggetti sempre diversi e di notevole effetto cromatico.
La sera e la notte precedente il Corpus Domini vengono tracciati con i gessi i disegni dei soggetti da realizzare, avendo cura di indicare i diversi campi di colore separandoli con il terriccio affinché siano meglio evidenziati. Si procede poi a distendere con attenzione i petali colorati, forniti dal Comune tramite un’azienda floricola con 100 sacchi per un totale di circa un milione di petali. Un milione di petali di rose che coprono oltre 2 mila metri quadrati rappresentanti figure religiose ed eucaristiche. Si crea così un tappeto floreale che offre quadri cromaticamente superbi, specie se osservati da postazioni privilegiate, come i terrazzini che si affacciano sulle vie del paese, ogni anno i più disputati. Il tappeto floreale copre tutto il manto stradale nella Piazza del Comune fino all’incrocio con Via Cavour ed in Via Genala fino all’incrocio con Via Genova con un effetto finale, visibile alle prime luci dell’alba, a dir poco meraviglioso.
Realizzatore dell’opera è stato per decenni l’artista dianese Paolo Scati, mancato nel 2012; da due anni a questa parte l’ideatore ed esecutore dell’Infiorata è Agostino Ardissone, coadiuvato da Renato Badoino e Aldo Gramondo che si occupano della raccolta dei fiori di ginestra e di quant’altro necessario all’organizzazione dell’evento, oltre al supporto di numerosi appassionati e volontari, appartenenti anche a diverse Associazioni locali, che si prodigano per la realizzazione di una vera e propria opera d’arte.
Il programma prevede alle ore 10.30 la Santa Messa nella Chiesa Parrocchiale di S. Antonio Abate e a seguire, intorno alle ore 11.15, la processione nelle vie del centro cittadino, a cui prendono parte le Autorità politiche e militari, le Associazioni laiche e religiose della città, le Confraternite, i bambini che hanno da poco ricevuto i sacramenti della Comunione e della Cresima, il tutto con l’accompagnamento della Banda Musicale “Città di Diano Marina”.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo