lunedì 23 luglio 2018
20.06.2016 - L.C.

Genova: arriva il bazar dei popoli, sotto la lente le comunità di immigrati liguri

Fino a domenica 26 giugno, nella piazza delle Feste del Porto Antico di Genova, torna il Suq, il bazar dei popoli ideato da Valentina Arcuri e Carla Peirolero.

Unico in Italia, vedrà in scena almeno 100 eventi capaci di unire lingue, culture, provenienze nella cornice scenografica di un mercato mediterraneo che ricorda i ben noti e affascinanti Suq. Una kermesse internazionale, ma anche l’occasione, di conoscere tutte le principali comunità di immigrati del territorio ligure e le associazioni umanitarie, nell’atmosfera di convivialità tipica del Suq.

L'apertura sarà giovedì 16 giugno (ore 18.00) con l'Orchestra Cajon, giovani musicisti diretti da Marco Fadda e Marika Pellegrini.

Il tema di questa edizione sarà “Generazioni: memoria e futuro” e dedicherà grande spazio al teatro.

Tra gli spettacoli troviamo nomi come Adonis, uno dei maggiori poeti arabi viventi, di cui la Compagnia del Suq metterà in scena Hagar la schiava.

Arriva al festival il 17 giugno Mimmo Cuticchio, il più noto cantastorie del nostro tempo e il 19 giugno lo spettacoloTante facce nella memoria Francesca Comencini che vede tra le interpreti Carlotta Natoli e Lunetta Savino. Appuntamenti importanti “Scusate se non siamo morti in mare”, di Pablo Solari, e Tong Men Gi che racconta le acrobazie di un italo cinese di seconda generazione, tra la memoria del paese d’origine e la vita in Italia.

E come sempre spazio per le cucine dal mondo: saranno 15 le cucine da gustare. Si può scegliere tra: araba, eritrea, giordana, ghanese, del kashmir, indiana, indonesiana, ligure, marocchina, messicana, polacca, senegalese, spagnola, sudamericana, tunisina.

L'ingresso è gratuito esclusi gli spettacoli teatrali.

LARA CALOGIURI


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo