mercoledì 5 agosto 2020
08.07.2014 - Redazione

Ventimiglia: il Liber Theatrum sbarca ai giardini Hanbury

Un'estate ricca di spettacoli firmati dall'associazione culturale Liber Theatrum. Palco d'eccezione il giardino botanico di Mortola.

Partita con due gustose anteprime, i saggi di fine corso di recitazione teatrale: al Teatro Comunale di Ventimiglia giovedì 26 giugno “Il maghetto Harry Potter” in collaborazione con M.E.T.A.DANZA per quanto concerne il gruppo di bambini; nei bei Giardini della Chiesa Anglicana a Bordighera domenica 29 giugno con lo spettacolo “Di notte” interpretato dagli allievi adulti dell’undicesimo corso, entra nel vivo anche quest’anno l’intensissima estate targata LIBER theatrum, l’Associazione Culturale ventimigliese, sempre impegnata su vari versanti a proporre una ricchissima e nutrita serie di eventi culturali e artistici, con il patrocinio del Comune di  Ventimiglia, in sinergia anche con altre realtà, associative e non, dell’estremo Ponente ligure e in collaborazione e con il supporto logistico della libreria Casella. Tante occasioni di vario genere, dal teatro agli incontri d’autore e alle presentazioni letterarie, concentrate nei mesi di luglio ed agosto per offrire, a turisti e residenti, un respiro culturale anche nella stagione dedicata alla vacanza e al relax. Quasi una ventina anche quest’anno gli appuntamenti previsti e si spera di riuscire ad aggiungere e organizzare ancora qualcos’altro in extremis.

Primissimo appuntamento, con il patrocinio del Comune di Ventimiglia e con il contributo di COOP Liguria, è quello fissato “a brevissimo” con il teatro. Sono infatti in corso gli ultimi preparativi e le altrettanto serratissime prove finali per il nuovo e attesissimo spettacolo  targato LIBER theatrum che aprirà ufficialmente il cartellone di “TEATRO in movimento” la nuovissima rassegna di teatro, danza, ballo e musica che, assieme ai “CONCERTI d’estate”, curati come sempre dall’Associazione CORELLI musica, daranno vita in questa estate 2014 ad una serie di imperdibili appuntamenti dal titolo emblematico “Hanburychespettacolo!”.                               

8 appuntamenti otto coordinati sino al 22 agosto e inizio scoppiettante - venerdì 11 luglio alle ore 21.15 - nella splendida cornice dei Giardini Botanici Hanbury in Corso Montecarlo 43 a Ventimiglia in frazione Mortola Superiore con “VITTIME O CARNEFICI” liberamente ispirato a “Delitti esemplari” di Max AUB (scrittore spagnolo poi emigrato in Messico) pubblicato alla fine degli anni cinquanta e portato in Italia da Sellerio per la prima volta nel 1981 (nel 2003 rieditato per la 22esima volta)!                                                                                                                            

Ancora una volta il regista - Diego Marangon - sceglie quindi la magia dei Giardini Hanbury per fare debuttare un suo nuovo lavoro. In realtà si tratta di un vero e proprio “remake” avendo deciso di recuperare, seppure stravolgendone alcune parti e trasformandolo in uno spettacolo teatrale itinerante, la sua prima prova da regista messa in scena quasi dieci anni fa. Un vero colpo di fulmine la lettura di questo piccolo ma inimmaginabile piccolo libro, diventato ora uno spettacolo divertente ed ironico, seppur dedicato alla MORTE, a quella violenta in particolare. “VITTIME O CARNEFICI” è infatti una lunga, interminabile e spassionata confessione di delitti: omicidi e assassini tutti molto violenti, per certi versi assurdi, inaspettati, quasi inspiegabili, che si realizzano in occasioni e situazioni particolari, ma al tempo stesso quotidiane ed anche banali. Chissà, però, se realmente commessi e posti in essere. Si, perché quelli messi in scena sono gli innumerevoli che “in intenzione” ognuno di noi commette o vorrebbe commettere d’istinto, di fronte alle piccole e grandi ingiustizie della vita. Di fronte ai torti, alle arroganze e scorrettezze subite, con cui tutti i giorni dobbiamo fare i conti. Quei delitti che si potrebbero commettere ogni giorno nelle situazioni più disparate, ma anche le più normali, frustrati dallo stress e dal concitato ritmo della nostra vita. Ecco allora la realtà trasportata nella surrealtà. L’immaginario che diventa reale e questi delitti ipotetici che vengono apparentemente consumati. Con lampeggiante fantasia, con esemplare rapidità, con modalità quasi incredibili, ma anche con leggerezza sorprendente, le antipatie, le insofferenze, gli insopportabili incontri della giornata di ognuno vengono sfogati e liberati in “delitti senza castigo”. Diciotto gli interpreti che venerdì sera si esibiranno: Alessandra Sorrenti, Carlo Ragazzi, Claudio Vecchio, Debora Gallo, Elena Triveri, Elisabetta Piccioni, Giuseppe Famà, Giuseppe Vertice, Lucia Lombardi, Maria Pina Rebaudo, Marinella Lanteri, Marisa Brugnano, Maritza Morales, Monica Giannini, Moreno Campodoni, Silvia Nappini, Stella Perrone, Valentina Bruno.  

INFO: cell: 338 6273449/ mail: liber.theatrum@gmail.com


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo