martedì 13 aprile 2021
Sei in: Ponenteoggi » Podismo
22.06.2013 - Redazione

Avatrail 2013: tutti i favoriti in una gara diventata "internazionale"

Tra i favoriti la leggenda vivente Marco Olmo, Diego Di Toma, l'argentino Pablo Barnes, il tedesco Lukas Boewer, Virginia Oliveri e Carmela Vergura.

 Domani mattina a Molini di Triora (Imperia) e nei sentieri circostanti si svolge l’attesa manifestazione AVATRAIL 2013, che prevede tre percorsi podistici, dalle caratteristiche differenti.

Avatrail Green di 8 km, una disimpegnata passeggiata turistica-ecologica-culturale aperta a tutti; la terza edizione dell’Avatrail Red corsa competitiva di 21,5 km con asperità principale il valico di Goina; e per la prima volta l’Avatrail Blue di 48 km che da Molini di Triora (430m slm) si raggiunge il Monte Fronté (2150m), quindi il Redentore e il Monte Saccarello (2201m), la cima più elevata della Liguria, Realdo (1045m), Verdeggia (1090m), rio Bregalla (840m), Triora (890m) e rientro a Molini di Triora (430m); dislivello positivo di 2450 metri.

 La maggiore attenzione e curiosità viene riposta – senza nulla togliere al fascino dell’altro tracciato competitivo da 21,5 km - dall’impegno del percorso maggiore, quello di 48 km dove i concorrenti dovranno scollinare in particolare il Fronté e il Saccarello con la storica statua del Redentore.

Scorrendo i nomi degli oltre 100 iscritti, risaltano i considerati favoriti: con il pettorale 1 blu il piemontese Marco Olmo, conosciuto come “La leggenda vivente della corsa estrema”, vincitore delle più impensabili competizioni fuoristrada nel mondo (tra l’allro, protagonista anche di alcuni libri e alcuni filmati, personaggio che non ha bisogno di presentazioni;

Diego Di Toma (Sanremo Runners), un titolo italiano delle 24 ore di corsa, quattro volte azzurro di ultramaratona, testimonial dell’evento;

Pablo Barnes (Argentina, Team Salomon  Agisko), vincitore dell’ultima massacrante Cro-Magnon di 114 km e fresco primatista nazionale delle 24 ore di corsa;

Lukas Boewer (Germania, Sanremo Runners), specialista della corsa su strada, vincitore di numerose corse internazionali di durata di 12 e 24 ore;

altri favoriti: Artur Gontarek (Polonia); Paolo Piano (Sant’Olcese Genova); Maurizio Scilla (Team Lafuma), su 90 trail ha ottenuto alcune vittorie, 20 posizioni da podio e il 64% dei risultati classificato nei primi 10;  Andrea Rebeschi; Fabio Pozza (Team Salomon Agisko) detto Brad Pitt del trail italiano; Alberto Ghisellini (Team Salomon Agisko). E non mancheranno altri nomi a sorpresa.

Tra le donne (numerosissime le iscritte: ben 20% del totale) spiccano i nomi di Virginia Oliveri (Team Salomon Agisko) vincitrice di numerosi trail internazionali, più volte azzurra di ultramaratona, nona classificata al campionato mondiale di ultratrail nel 2009 in Francia;

Carmela Vergura (Valetudo Skyrunning) recente rivelazione della specialità e tra le più accreditate alla vittoria (conta due vittorie e quasi sempre entro le prime cinque in classifica);

Elena Calcagno; Graziella Persico; Caterina Carrà; e le outsider Christina Vilstrup (Danimarca) e Paula Lucia Lopardo (Spagna).

Chissà se questi atleti avranno il tempo di osservare la fioritura dei rododendri che conducono fino alla vetta del Monte Saccarello…

Nella distanza corta (21,5 km) spiccano i nomi di Luca Gorlero (Imperia), Simone Defilippi (Pavia), Roberto Chiesa (Toirano), Michele Turchiano (Imperia), Andrea Risso (Genova) e Francesco Stinà (Ovada) e non mancheranno altre sorprese; Patrizia Negri (Ventimiglia, recente campionessa italiana assoluta delle 24 ore), Martina Bricarello (Torino), Daniela Scavino (Cuneo), Linda Bracco (Ovada), Stefania Pavese (Genova), Donatella Lauria (Ventimiglia), Mara Calorio (Torino), Giovanna Gentile (Milano) le più accreditate un lotto di una ventina di pretendenti.

Complessivamente gli iscritti sono saliti a quota 220.

 ALBO D’ORO

2011 (1^ edizione 21,5 km). Uomini: Alessandro Guagliandro (Albenga Runners) 1h59:24, 2. Francesco Ferrari (Gruppo Città di Genova) 2h00:05, 3. Luca Gorlero (Maurina Olio Carli Imperia) 2h00:15.

Donne: 1 Paola Bazzano (Atletica Val Pellice Torino) 2h16:25, 2. Federica Fappiano (Verde Pisel Group Milano) 2h28:31, 3. Elena Righetti (Alassio in Salute) 2h29:57.

2012 (2^ edizione 21,5 km). Uomini: 1. Michele Graglia (Sanremo Runners) 1h58:42, 2. Luca Gorlero (Maurina Olio Carli Imperia) 2h01:59, 3. Corrado Giribaldi (Us Caramagna) 2h04:57.

Donne: 1. Luigia Definis (ATP Torino) 2h32:29, 2. Martina Bricarello (Running Center Torino) 2h34:53,  Donatella Lauria (Atletica 92 Ventimiglia) 2h36:00.

2013 (3^ edizione 21,5 km e 1^ edizione 48 km).

 Tutte le informazioni sono visibili sul sito dedicato www.avatrail.it, compreso regolamento, programma, dettagli dei tre percorsi, altimetrie, consigli, elenco iscritti.

L’evento è la sesta gara del Circuito Trail dei Monti Liguri 2013.

Parte delle quote d’iscrizioni saranno devolute all’AISLA (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica).

Testimonial dell’evento è Diego DI TOMA (Sanremo Runners), noto podista locale che ha caldeggiato gli organizzatori a creare un percorso che lambisse la storica statua del Redentore posta sul monte Saccarello.


 

Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo