giovedì 28 maggio 2020
Sei in: Ponenteoggi » Podismo
30.08.2013 - Donatella Lauria

Il Podista del mese, Adriano Catalano: dalla politica alla corsa e ritorno ?

Ponenteoggi dedica ogni mese un angolo ad un podista che ha scelto uno sport faticoso e affascinante per liberare la mente e lo spirito. Abbiamo intervistato l'ex assessore comunale di Ventimiglia Adriano Catalano, tesserato Ventimiglia Marathon, che ci racconta di un suo probabile ritorno alla politica di corsa.....

Adriano Catalano, come tutti ben ricordano, è stato una "punta" di diamante nella politica locale con l'ex Amministrazione Valfrè. Uno degli assessori più giovani della storia politica ventimigliese, Catalano ora è diventato un podista provetto e ha iniziato con costanza un percorso sportivo invidabile e ricco di soddisfazioni.

Raccontaci del tuo trascorso impegno politico e della nuova passione per la corsa.

"Fin da ragazzino la passione per la politica ha impegnato il mio tempo libero concretizzatasi con l'elezione nel 1998 a Consigliere Comunale e la  successiva nomina ad Assessore . Nel 2007 interrotto l'impegno amministrativo ho avuto modo di dedicare tempo ai miei hobbies. 

 Nonostante la corsa sia da sempre  nel mio destino avendo  svolto il servizio militare nel glorioso corpo dei Bersaglieri , mai e poi mai avrei pensato di partecipare ad una "maratona ". Percorrere i 42 chilometri e 197 metri mi sembrava un impresa fuori dalla mia portata e soprattutto lontano dai miei pensieri. Grazie alla recente costituzione di Ventimiglia Marathon e con il suo fantastico gruppo , e' nata la voglia di provarci e' nata la  "sfida" con me stesso . Da allora ho percorso 5.000 km, persi 20 kg e partecipato a 2 maratone ( Milano e Firenze ) e mi appresto a partecipare a quella di Verona in ottobre. In questi 2 anni ho scoperto il " mondo del runner" pronto a sostenere , a dare consigli   a mettere a disposizioni degli  altri podisti le proprie esperienze .Vero e proprio esempio di altruismo.  Ho scoperto tanto la gioia incredula nel tagliare il traguardo quanto  il dolore e la fatica provati sull'asfalto .

Il percorrere una grande distanza come puo' essere la maratona  offre tra l'altro la straordinaria opportunita' di compiere un mirabile viaggio alla riscoperta di se stessi. Un viaggio che si sviluppa passo dopo passo, dove ogni goccia di sudore racchiude in se tutta l'intensita' del momento . Grazie a Ventimiglia marathon e al suo direttivo, i suoi atleti, esaltando il gesto sportivo in ottime prestazioni  hanno portato lungo le strade d'Italia e d'Europa   il nome della nostra Citta' , quel nome che troppe volte e' stato    associato negli ultimi tempi a dolorosi episodi di cronaca.  

 Un tuo ritorno sulla scena politica ?

"Ad oggi rispondo con un "NO grazie" . Potrei accettare di mettere in discussione le mie nuove conquiste per  " un sano e serio progetto per Ventimiglia " all'insegna della discontinuita' con il passato e all'insegna del rinnovamento.Il giusto compromesso tra esperienza e nuovo entusiasmo. Sono stanco di una politica fatta di guerre di potere , di una politica di sterili personalismi , divisioni e contrapposizioni utili solo a chi  da queste divisioni  ha costruito la propria carriera politica . Ventimiglia non ha bisogno di essere amministrata  da geni, politici megalomani o venditori di fumo ma da gente animata dal "comune buon senso" che proponga con "chiarezza e rispetto" pochi ma concreti obiettivi da raggiungere per un suo pronto rilancio.

Nell'ottica del rilancio ritengo, per esempio, inaccettabile il rischio che Ventimiglia perda un'opera , che sembrava gia in fase di appalto, quale il collegamento a mare della passeggiata con il Comune di Camporosso

 Cosa è necessario per migliorare la situazione disagiata della città?

"Occorre che si torni a dialogare con l'Imprenditoria locale e con tutto il tessuto produttivo proponendo una macchina comunale efficiente e capace di dare risposte certe ed esaustive   in tempi ragionevoli .  Pertanto occorre creare quella indispensabile sinergia Pubblico – Privato facendo tornare un clima di fiducia in chi ha la possibilita' economica d'investire .

Occorre che si torni a dialogare con le Associazioni sportive , culturali, sociali in un clima di proficua collaborazione. In questi anni  ho avuto la possibilita' di conoscere la realta dei Sestieri Comunali , dove persone con dedizione, passione e generosita' si adoperano per mantenere vive antiche tradizioni . Questo impegno dovrebbe essere gratificato con sostegno ed aiuto anziche mortificato quotidianamente.

Occorre infine che la politica si riapprori dei suoi antichi valori .

In questi anni sono state scritte le pagine piu' amare della storia di Ventimiglia ed auguro alla futura  amministrazione di  riuscire nel piu breve tempo possibile a farle diventare un lontano ricordo.

Nell'attesa che Ventimiglia impari a correre verso un roseo futuro , messe le scarpette e allacciate le stringhe  sono pronto per l'ennesimo allenamento , naturalmente con i prezioni compagni d'avventura". 

 

Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo