lunedì 12 aprile 2021
Sei in: Ponenteoggi » Podismo
05.07.2013 - Redazione

Podismo: due sanremesi scalano Cortina d'Ampezzo

Correre sui monti di Cortina d’Ampezzo. Una corsa speciale dove bisogna affrontare lo straordinario ambiente delle Dolomiti. Bella avventura per Federico Marchi (Sanremo Runners) che ha partecipato alla seconda edizione della Cortina Trail, una corsa podistica di 46,2 km e un dislivello positivo di 1986 metri. Il tracciato definitivo e il dislivello sono stati definiti solo alla vigilia, a seguito di una imprevista nevicata fuori stagione di ben 30 centimetri (in origine il dislivello era previsto di 2520 metri, quindi il tracciato di gara portato a quote inferiori), mentre la notte precedente il termometro è sceso fino a meno sei!Affrontando tre ascensioni con altrettante discese impegnative dai circa 750 partecipanti, Federico Marchi è giunto al traguardo dopo 6h52:11, occupando il 306° posto maschile.Due le competizioni contemporanee in programma a Costina d’Ampezzo. L’altra, più impegnativa, denominata The North Face Lavaredo Ultra Trail, si è disputata sulla distanza di 85,3 km, con un dislivello positivo di 3541 metri. Al via 750 partecipanti di diverse nazioni; tra questi anche Diego Di Toma (Sanremo Runners), presente per un allenamento specifico durato per circa impegnativi 33 km (circa 4 ore d’impegno), considerato che appena sei giorni ha conquistato un brillante terzo posto all’Avatrail di 48 km a Molini di Triora.Dichiara Federico Marchi: "Sono molto soddisfatto del mio risultato. Volevo concludere la gara al di sotto delle sette ore e ci sono riuscito. Ho impiegato due ore meno di due anni fa, anche se i paragoni non sono automatici in quanto il percorso seppur sullo stesso chilometraggio era diverso. In gara non ho mai subito crisi, anche se la forma non è ancora la migliore dopo il brutto infortunio che mi ha tenuto fermo tutto l'inverno. L'arrivo a Cortina, dove il centro pedonale era completamente transennato con tantissimo pubblico ai lati, è stato emozionante. Il ringraziamento va alla mia squadra Sanremo Runners, al mio massoterapista Alessandro Condò e al mio sponsor personale, la Farmacia Bosso di Sanremo del dottor Francesco Nola, che nonostante io non abbia potuto partecipare quest'anno alla 100 Km del Sahara, poi annullata per i disordini in Tunisia, ha voluto sostenermi ugualmente per tutta la stagione sportiva. Ora dopo questo importante test posso programmare con maggiore ottimismo gare più impegnative nei prossimi mesi".


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo