giovedì 6 agosto 2020
Sei in: Ponenteoggi » Podismo
12.03.2015 - Donatella Lauria

Sport & Natura: le discese ardite tra i vigneti nel trail delle Cinque Terre

Le discese ardite e le risalite, su nel cielo aperto, ma attorno non c’è il deserto  come  nel famosissimo brano di Mogol-Battisti.

C’è invece da fare una sgroppata a piedi fra terra e mare lungo 47 chilometri di sentieri sterrati, in un paesaggio terrazzato unico al mondo, con più di tremila metri di dislivello, attraverso cinque borghi, cantine e  chiese, settemila chilometri di muretti a secco lunghi quanto la Muraglia Cinese e, qual che conta, una ottantina di ettari di vigneti  dove una ventina di produttori, dalle migliori uve di bosco, albarola e fermentino, producono il prestigioso Sciacchetrà, il vino passito delle Cinque Terre che imbandisce le tavole dei re.

Questo, in sintesi,  Sciacchetrail è il primo Ultratrail del Parco Nazionale che domenica 29 marzo 2015  si snoderà  tra i vigneti delle Cinque Terre. Un  appuntamento riservato a poco più di 200 atleti, fra cui l’ultrarunner Sally McRae, organizzato dalla Asd Polisportiva  e dal Sistema turistico locale  delle Cinque Terre  che vuole unire due passioni: quella per la corsa a piedi in natura e  per il famoso vino Sciacchetrà, ottenuto da una complessa lavorazione e coltivato sulle terrazze a picco sul mare.

La partenza e l’arrivo sono previsti a Monterosso dove sono in programma anche molti eventi collaterali fra cui, degustazioni,laboratori di educazione ambientale, incontri, forum.

La corsa sarà una grande festa che inaugurerà la nuova segnaletica verticale  della rete sentieristica  delle Cinque Terre e per i suoi  vignaioli e produttori dello Sciacchetrà ( cica 8 mila bottiglie all’anno)

“Suadente, avvolgente e sul finale forte, coraggioso e austero”. Curiosamente, le parole di Yvonne Riccobaldi, sommellier professionista delegata spezzina dell’Ais dedicate allo Sciacchetrà  potrebbero andare bene anche per “Sciacchetrail”, presentata in mattinata nella sede della Regione Liguria dai  presidenti del Parco Nazionale Cinque Terre  e dell’Stl Cinque Terre e Riviera Spezzina Vittorio Alessandro e Daniele Moggia,  il direttore della gara Maurizio Cattani, l’ assessore regionale  allo Sport , Matteo Rossi, la vicesindaco di Monterosso Eliana Cavalli e la presidente degli operatori Rina Moggia.

 La manifestazione  è già gemellata  con il Valtellina wine trail, ma non è escluso che presto possa avere un legame con la Maratona di  New York, stessa lunghezza di percorso, sia pure con un altro sky line.

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo