giovedì 28 maggio 2020
Sei in: Ponenteoggi » Podismo
03.04.2013 - Donatella Lauria

Vittorie italiane alla Unesco Cities Marathon

Vittorie italiane alla Unesco Cities Marathon e titoli tricolore all'azzurro dell'Assindustria Sport Padova e alla piemontese della NA Fanfulla Lodigiana

Le strade del Friuli Venezia Giulia hanno incoronato oggi i campioni italiani Assoluti e Master di maratona 2013. Ad aggiudicarsi la prima edizione della Unesco Cities Marathon, disputata traAquileia, Palmanova e Cividale (UD), sono stati l'azzurro Ruggero Pertile ed Elisa Stefani. A loro vanno anche i titoli assoluti dei 42,195 km. Il 38enne maratoneta dell'Assindustria Sport Padova - decimo ai Giochi Olimpici di Londra 2012 - ha portato a termine la sua prova in 2h16:20, frenato dal forte di vento che è soffiato sul percorso per quasi tre quarti di gara. L'azzurro si è così ritrovato a gestire in solitaria la testa della corsa (1h34:58 al 30° km) staccando nell'ordine il keniano Benjamin Kiprop Serem (2h19:27) e Massimo Leonardi (GS Valsugana Trentino/2h27:38), al quale va l'argento tricolore davanti a Massimo Mei (Atl. Castello/2h27:48). Ritirato, invece, dopo il 30° km, il carabiniere Denis Curzi. "Sono contento per la vittoria - dichiara Pertile, al secondo successo tricolore dopo quello del 2006 - anche se speravo di chiudere la gara con un tempo migliore, ma oggettivamente non c’erano le condizioni per riuscirci, perché da Palmanova in poi il vento contrario dava molto fastidio. Con una battuta posso dire che se l’avessi avuto a favore, tutto quel vento, probabilmente avrei firmato il record italiano. Di fatto ho rispettato abbastanza fedelmente il ritmo che avevo previsto, perché alla mezza sono passato in 1h06:02, mentre puntavo a transitare solo leggermente più veloce, attorno all’1h05. Da quando mi sono trovato solo, però, spingere è diventato più difficile. Ora penso a riposarmi qualche giorno, poi probabilmente correrò qualche gara più breve. La prossima maratona? Devo ancora pensarci, ma intanto mi piacerebbe partecipare alla Mezza ai Giochi del Mediterraneo, in programma a fine giugno in Turchia. Vedremo".

La Stefani, invece, si è piazzata dodicesima assoluta fermando il cronometro a 2h40:53. La portacolori della Nuova Atletica Fanfulla Lodigiana, malgrado il vento, è arrivata a 3 minuti dal primato personale (2h37:54) stabilito a dicembre in occasione della vittoria alla Maratona di Reggio Emilia. La 26enne piemontese di Valenza (AL) si è così messa alle spalle le etiopi Shewaye G. Debelu (2h43:41) e Rebecca J. Tallam (2h52:22) con il podio tricolore completato da Marcella Mancini (Runner Team 99/2h56:25) e Silvia Serafini (Atl. Brugnera Friulintagli/2h56:56).


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo