sabato 2 luglio 2022
06.11.2014 - Redazione

Abolizione legge Fornero, il segretario della Lega Viale:"Grazie Liguria!"

Il segretario regionale della Lega Nord Liguria esprime soddisfazione per l’ok ottenuto in Cassazione dalla raccolta firme organizzata dal Carroccio per il referendum sulla legge Fornero. “Prossimo passaggio alla Corte Costituzionale: in primavera i cittadini decideranno di abrogare la “controriforma” del lavoro”.

«Ringrazio tutti i liguri che hanno firmato ai nostri banchetti per abrogare la vergognosa “controriforma del lavoro” e mandare finalmente in soffitta la legge Fornero. Una lezione di democrazia che arriva dalle nostre piazze e che dimostra che quando i cittadini sono chiamati a decidere hanno le idee chiare su cosa sia meglio per il proprio futuro. Le oltre 10 mila firme raccolte in Liguria sono il segno tangibile della voglia di cambiamento a partire dal tema che più sta a cuore dei cittadini: il lavoro». Questo il commento di Sonia Viale, segretario regionale della Lega Nord Liguria, per l’ok ottenuto in Cassazione per le 500 mila firme raccolte dal Carroccio e certificate per il referendum sulla legge Fornero. «Una legge ingiusta che ha saputo produrre il catastrofico fenomeno degli esodati, 350 mila persone in tutto il Paese e 6 mila solo in Liguria che grazie alle invenzioni del duo Monti-Fornero, avvallate dal PD, si sono ritrovati improvvisamente senza stipendio e senza pensione. Una legge vergognosa perché ha ingorgato i tribunali di cause di lavoro ingiuste, ha peggiorato le condizioni di lavoro di tantissime donne di cui ha aumentato di sette anni l’età pensionabile.

Il prossimo traguardo è ottenere l’ok anche dalla Corte Costituzionale. Se a Roma non faranno sgambetti alla democrazia, la prossima primavera finalmente tutti i cittadini potranno decidere alle urne di abrogare questa disastrosa legge, capace di produrre solo ingiustizie sociali e disoccupazione».

 

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo