domenica 27 settembre 2020
13.01.2014 - Redazione

Amministrative Ventimiglia, l'Anpi: "per scegliere il candidato sindaco servono le primarie"

L’ Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, sezione di Ventimiglia, preso atto della situazione in cui versa la città anche a causa dei noti procedimenti giudiziari, ritiene urgente che, in vista delle prossime elezioni amministrative, le forze democratiche presenti sul territorio si ritrovino attorno a un accordo programmatico per il governo della città.

"Tale accordo - si legge in un comunicato - non potrà includere le forze politiche presenti direttamente o indirettamente nella precedente amministrazione e dovrà essere il frutto di un lavoro di programmazione da attuare assieme all’associazionismo e alle forze sociali, con la finalità di elaborare un grande progetto per il rinnovamento e il rilancio della città.

L’accordo dovrà portare alla designazione ampiamente condivisa di un sindaco scelto, attraverso lo strumento delle primarie, tra i candidati proposti dai partiti e dalla società civile.

I candidati a sindaco, a consigliere e gli assessori dovranno essere selezionati per disponibilità, competenza e capacita, in maniera oculata, tra le risorse esistenti a Ventimiglia, prevedendo il completo ricambio del consiglio comunale e dando spazio alla componente femminile e alle nuove leve dei giovani.

L’ANPI ritiene che sia giunto il momento che alla guida del Comune si trovino interlocutori che condividano i suoi valori fondanti, quali la democrazia partecipata, la solidarietà e la tolleranza. Per questa ragione ritiene indispensabile che il più vasto schieramento di forze democratiche si ritrovi unito, senza eccezioni, attorno al progetto di rinnovamento da essa auspicato".

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo