venerdì 19 agosto 2022
10.09.2014 - Redazione

Caso Agnesi, la denuncia di Sel:" bisogna presentare un piano industriale"

Si è appena concluso ad Imperia il vertice sul destino di Agnesi e gli interrogativi circa il futuro del pastificio restano quelli dei mesi scorsi che hanno portato i lavoratori a mobilitarsi.

“Mi lascia molto perplesso – dichiara Quaranta – che dopo tanti mesi e tanti annunci ancora non sia stato presentato un piano industriale e che tutta la vertenza ruoti intorno ad una iniziativa immobiliare. C’è il rischio che i lavoratori vengano tenuti in “ostaggio” con la promessa di uno stabilimento che dovrebbe produrre sughi e poco altro, che potrebbe in verità garantire lavoro solo a una minima parte e nemmeno per molto, visto che quel mercato è saturo. In cambio l’azienda chiede al comune l’autorizzazione a un’ulteriore operazione immobiliare, una variante al PUC che altro non sarebbe che l’ennesima speculazione edilizia. 

Il 17 settembre – conclude Quaranta – sarò presente al Mise al tavolo dove si discuterà del futuro del pastificio. In quell’occasione mi auguro che l’azienda presenti il piano industriale, in modo da capire le effettive intenzioni di Colussi che spero vedano il mantenimento dello stabilimento Agnesi a Imperia.

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo