mercoledì 20 novembre 2019
25.02.2014 - Donatella Lauria

Elezioni eropee: sensibilizzare i Comuni liguri

Sensibilizzare i Comuni liguri sulle nuove opportunità di cittadinanza europea, offerte dalle imminenti elezioni del Parlamento di Strasburgo: è l’obbiettivo che Aiccre intende realizzare nel mese di aprile, attraverso una serie di iniziative sulle novità contenute nella legislazione europea, che consente di votare non solo i membri dell’Assemblea ma impone ai partiti di annunciare, prima del voto, il proprio candidato alla presidenza della Commissione europea.

 Questi obbiettivi son stati definiti ieri nella riunione del Consiglio direttivo di Aiccre Liguria a cui ha partecipato il vicepresidente del Consiglio regionale Massimo Donzella: «E’ fondamentale, attraverso viaggi e scambi di informazioni, mettere i giovani al centro dell’Europa perché saranno proprio i giovani i nuovi cittadini ed è fondamentale che acquisiscano, attraverso una  costante formazione,  una maggiore consapevolezza del ruolo che possono e devono svolgere all’interno dell’Unione».

 Desiderata Slivar, segretario di Aiccre Liguria: «La possibilità di votare non solo i membri dell’Assemblea, ma di incidere seppure indirettamente anche sull’elezione  del Presidente della Commissione europea, attribuisce un ruolo davvero determinante agli elettori e, in occasione delle consultazioni di primavera, sarà massimo il nostro impegno per accrescere la coscienza dei cittadini e delle istituzioni liguri su queste nuove opportunità».

 L’approvazione del bilancio consuntivo del 2013 e del bilancio di previsione 2014, avvenuta sempre ieri mattina, è stata, dunque, l’occasione per definire i nuovi progetti e le nuove iniziative in vista delle elezioni di maggio: in primavera sono previsti, infatti, una serie di incontri per informare  e formare i cittadini europei di Liguria al nuovo ruolo, più determinante, nell’elezione del Parlamento europeo.

 Iniziative 2013

 Fra le iniziative assunte nel 2013 da Aiccre Liguria c’è stato l’incontro, svoltosi a gennaio nella sede della Regione, in cui è stato presentato, in collaborazione con il Comune di Genova, il progetto per il Rimpatrio volontario assistito, finanziato con fondi europei, che permette il rientro in patria dei migranti attraverso una scelta volontaria e consapevole.

 Sempre l’anno scorso l’Associazione ha organizzato nel Salone  della Provincia di Savona lo spettacolo “ Europa: che passione” con successivo dibattito per 100 studenti delle scuole medie superiori del capoluogo sulle vicende legate all’integrazione europea nella seconda metà del Novecento.

 In giugno, inoltre, a Moconesi ( GE ), si è svolto, con la collaborazione del Comune di Moconesi, MFE, Regione Liguria e Parlamento Europeo, un seminario di 3 giorni a cui hanno partecipato delegazioni di studenti di tutte le scuole medie superiori liguri sul tema “Una vita senza guerre. L’Europa unita per la pace”. Dai padri fondatori fino  alle ultime trasformazioni delle istituzioni europee, il seminario ha approfondito alcuni temi fra cui l’organizzazione e le funzioni degli organismi Ue.

 Infine, nel giugno scorso, l’eurodeputata Francesca Balzani ha illustrato ai rappresentanti dei Comuni liguri, riuniti in Regione,  le opportunità di sviluppo offerte alle amministrazioni locali dai fondi strutturali europei e le condizioni per accedere a questi finanziamenti.

 Nella programmazione del primo semestre 2014, sono previste la nuova edizione dello stage rivolto agli studenti (a giugno, a Castelnuovo Magra), la formazione di un gruppo di lavoro sui fondi strutturali europei e la preparazione di un convegno sui “gemellaggi”,  da sempre uno degli obbiettivi più incisivi di AICCRE.

 

Nella riunione di ieri mattina il Consiglio direttivo ha votato il bilancio consuntivo 2013, che si è chiuso con un saldo attivo di 9 mila 75 euro confermando la virtuosità della gestione di AICCRE LIGURIA.

 

 

 

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo