sabato 29 febbraio 2020
10.03.2015 - Redazione

Farmaci on line, Rixi e Rosso: “Il rifiuto di un consigliere blocca un provvedimento di buon senso”

I consiglieri regionali della Lista Civica Rixi presidente hanno presentato questa mattina un ordine del giorno per chiedere la creazione di “una black list specifica di farmaci non vendibili sul web, a creare un tavolo urgente di confronto tra assessorato alla Salute e alla Sicurezza con la Polizia Postale affinché si possa fermare questa terribile minaccia dell’acquisto di farmaci on line”.

«Siamo molto amareggiati per l’atteggiamento ostruzionistico dimostrato dal consigliere Siri della Lista Biasotti che non ha firmato un ordine del giorno, certamente condivisibile nel merito da ogni parte politica, dato che aveva come unico obiettivo quello di una tutela più efficace e al passo con i tempi della salute pubblica, specialmente quella dei più giovani che oggi possono acquistare farmaci on line senza prescrizione medica. Abbiamo infatti presentato un ordine del giorno per chiedere che la giunta si attivasse con urgenza per redarre un black list di farmaci e un tavolo urgente di confronto tra l’assessorato alla Salute e alla Sicurezza con la Polizia Postale per fermare questa terribile minaccia che proviene dalla possibilità di acquisti di farmaci che mettono a serio repentaglio la salute dei cittadini più avvezzi all’uso del web. Questa nostra iniziativa, ricordiamo, è scaturita dal fatto di cronaca di una settimana fa che riguardava una ragazzina di 17 anni ridotta in fin di vita in seguito all’assunzione di un farmaco abortivo comprato dal fidanzatino su internet.

Oltre a ribadire la necessità di una più efficace azione attraverso i consultori per sensibilizzare le giovani donne che si trovano nella situazione di una gravidanza inattesa per non farle sentire sole e abbandonate davanti alla decisione di salvaguardare una vita, abbiamo ritenuto prioritario dare il nostro impegno per mettere dei paletti stringenti sull’acquisto dei farmaci online.

Siamo dispiaciuti che questa nostra iniziativa – che ha trovato condivisione anche da tutti gli esponenti della maggioranza – abbia trovato il rifiuto proprio da parte di un consigliere di opposizione che dovrebbe avere come priorità il bene e la salute di tutti i liguri, mettendo da parte eventuali dissapori politici che poco importano ai cittadini».


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo