mercoledì 1 febbraio 2023
19.06.2014 - Redazione

Imperia: nomine "scorrette" per la nuova Commissione Paesaggio, la denuncia di Marco Scajola

Nomine nella Commissione locale per il Paesaggio. Interrogazione in Regione del Consigliere di Forza Italia Marco Scajola.

Il Consigliere regionale di Forza Italia Marco Scajola fa sapere di aver presentato un interrogazione urgente in merito alla nomina dei componenti della Commissione Locale per il Paesaggio nel Comune di Imperia. Spiega l’esponente di Forza Italia: “La Regione Liguria ha approvato in data 28 maggio, in maniera unanime dopo mesi di lavoro, il “Testo unico della Normativa regionale in materia di Paesaggio”. Questa normativa nasce da un confronto molto costruttivo e collaborativo fatto con le categorie e gli ordini professionali competenti. All’interno di questa legge vengono anche individuate la modalità per costituire le commissioni comunali paesaggistiche, denominate Commissioni locali per il paesaggio, che hanno il compito di esprimere pareri obbligatori, in relazione ai procedimenti di competenza comunali in materia di paesaggio e di rilascio autorizzazioni, provvedimenti, vigilanza e irrogazione di provvedimenti sanzionatori” .

“Ad Imperia a dispetto di quanto deciso ed indicato dalla Regione – continua Scajola -  è stata nominata, in fretta e furia, proprio il giorno prima della pubblicazione della legge sul Burl, il Bollettino Ufficiale regione Liguria,  una commissione che, pure essendo composta da professionisti assolutamente seri e competenti, viola le precise indicazioni che la Regione, ascoltando gli Ordini professionali, aveva sottoscritto ed indicato. Infatti la normativa prevede all’art. 11 che se la commissione deve essere composta da 5 elementi non più di due devono far parte dello stesso Ordine Professionale. A quanto pare invece quella indicata dal Comune di Imperia è esclusivamente composta da architetti”.

“Pare quindi strano come si sia operato nel Comune di Imperia ed il fatto che la Commissione sia stata nominata proprio il giorno prima della Pubblicazione della Legge regionale. Chiedo quindi alla Giunta regionale di intervenire, così come ha fatto in altre occasioni in situazioni simili, poiché certi atteggiamenti vanno contro non solo ad una normativa studiata per garantire trasparenza ai nostri concittadini,  ma rappresenta uno schiaffo alle diverse categorie professionali che confrontandosi con l’Ente regione hanno dato un loro significativo contributo. Il Comune di Imperia era certamente informato del lavoro che si stava svolgendo in Regione e del fatto che presto sarebbe uscita una nuova norma con delle nuove regole. Nonostante questo velocemente l’amministrazione Capacci ha voluto accelerare i tempi mettendo così in atto un comportamento che ritengo assolutamente grave”, conclude Marco Scajola.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo