martedì 7 febbraio 2023
27.06.2014 - Donatella Lauria

L'appello di Ioculano: "cittadini, supportateci e collaborate con noi!"

Un discorso sentito ed emozionante ha inaugurato la svolta amministrativa tanto attesa dalla città in una piazza della Cattedrale gremita di cittadini.

“Cittadini,  supportatemi e lavorate con me!”.

Un appello sentito e sincero quello lanciato dal neo sindaco Enrico Ioculano ai suoi cittadini, sostenitori e non, nel corso del primo consiglio comunale. Dopo il giuramento,  la presentazione dei consiglieri, le elezioni del presidente del consiglio e del suo vice, il momento clou della serata è stato un discorso non preparato e spontaneo  che è entrato nelle cuore delle oltre 500 persone presenti come una freccia. Un consiglio comunale speciale svoltosi in un luogo che proietta tutto il fascino di Ventimiglia, forse da rispolverare e rendere di nuovo splendente.

La cattedrale romanica da sfondo, il silenzio delle pietre, l'attenzione dei cittadini saliti nel borgo medievale per conoscere il loro nuovo sindaco. E tanta emozione e felicità negli occhi di chi era seduto dietro al tavolo, consiglieri e assessori: non con lo scettro del potere in mano, ma con una fiaccola di speranza accesa. 

“Affrontare una campagna elettorale in questo clima politico non è stato facile- ha detto Ioculano.  Ce l’abbiamo fatta ma sento la responsabilità di quello a cui stiamo andando incontro.

E’ ora di ripartire. La mia volontà è ridare speranza ad una città che l’aveva del tutto perduta. Non c’è cosa più bella e appagante di regalare la speranza a chi non l’ha più. Avremo bisogno del vostro sostegno. Non possediamo una bacchetta magica e abbiamo ereditato tante difficoltà dalla precedente amministrazione. Per questo non vi facciamo promesse e vi chiedo solo  il vostro aiuto. La nostra porta sarà sempre spalancata per accogliere le vostre richieste, i vostri consigli e suggerimenti. Abbiamo bisogno di voi per giocare partite strategiche e ridare ossigeno ad una città soffocata. Non lasciateci soli. Dovremo e dovrete essere amici gli uni con gli altri. Vivere rispettando il prossimo in modo collaborativo dimenticando il passato. Fare un passo alla volta tutti insieme. Non uno scatto ma una lunga ripetuta per fare respirare alla città aria nuova rimanendo sempre uniti sotto il segno del rinnovamento”.

Anche la nuova Giunta ha dato il proprio saluto alla città “: “La cosa più bella di questa città è questa piazza stasera – ha detto il vice sindaco Silvia Sciandra. Mi auguro che tutti insieme riusciremo, soprattutto nel campo dell’urbanistica, a darci regole più chiare e nitide di quelle che ci sono state fino ad oggi. Ringrazio chi ha posto fiducia in me, in particolare il sindaco. E ringrazio anche il consigliere Giovanni Ballestra che non posso ringraziare personalmente ma che dai giornali mi aveva mandato parole di stima".

“Sono onorata di fare parte di questa squadra – ha commentato Vera Nesci, assessore ai servizi sociali e scuola – mi occuperò con impegno di scuola e servizi sociali: due settori difficili, ma sono sicura che con l’ausilio e la competenza degli uffici raggiungeremo grandi risultati”.

“Sono legato a Ventimiglia – ha detto Guido Felici, neo assessore allo sport, turismo e manifestazioni – Per questo sono qui tra voi. A costo di sacrificare tempo alla mia famiglia e al lavoro, mi dedicherò con amore a questa città che sento mia da sempre”.

Ringraziamenti ai compagni di viaggio da parte anche dell’assessore ai lavori pubblici Gabriele Campagna e al bilancio Eugenio Faraldi.

 

Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo