venerdì 23 ottobre 2020
27.05.2015 - Redazione

Migranti in alberghi di lusso, Bruzzone:"invito i cittadini liguri a richiedere camera con vista mare"

"Invito tutti i cittadini italiani che pagano le tasse, che magari abitano in palazzi dotati di scale, o che hanno qualche gradino da salire per arrivare a casa, a fare richiesta per essere trasferiti in un albergo in riva al mare, a spese dello Stato".

È questa la provocazione di Francesco Bruzzone, capogruppo della Lega Nord nel Consiglio Regionale della Liguria, candidato alle elezioni regionali nelle liste della Lega Nord in provincia di Genova e in provincia di Savona, che così commenta la notizia, riportata dagli organi di stampa, relativa alla coppia di migranti che è stata trasferita all'Hotel "Elena" di Recco, dopo aver rifiutato la sistemazione in una casa di Sussisa perché aveva "troppi gradini".

"Stiamo rasentando l'incredibile. Penso a tutte quelle persone, a cominciare dagli anziani, che in provincia di Genova e in Liguria ogni giorno, da una vita, sono costrette a salire scalinate per arrivare alle loro abitazioni: loro cosa dovrebbero dire, sapendo che ai migranti viene concesso il lusso di stare in un albergo a spese nostre, in un posto meraviglioso a pochi passi dal mare?", prosegue Bruzzone.
"Gli hotel della nostra terra dovrebbero accogliere turisti, specialmente nelle vicinanze della stagione balneare. Se funziona così, grazie alle politiche di immigrazione e delle porte aperte di Paita e Renzi, allora tutti quelli che hanno delle scale in casa, facciano richiesta per un albergo a Recco", conclude Francesco Bruzzone.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo