sabato 7 dicembre 2019
20.05.2015 - Donatella Lauria

Minacce alla Paita, Alessandro Piana: "vergognoso il silenzio della politica!"

“La politica non deve arrivare a questi punti. E' un'indecenza. Prima le forti contestazioni contro il nostro segretario nazionale Salvini e ora le minacce di morte contro Raffaella Paita”.

Sono dure e piene di amarezza le parole del candidato al Consiglio Regionale della Lega Nord, Alessandro Piana, dopo il messaggio inviato a Raffaella Paita, da un personaggio sconosciuto alla fine della prima settimana di maggio all'indomani della pubblicazione della sentenza della Corte costituzionale sulle pensioni.

La lettera, fatta recapitare negli uffici della candidata del PD in Regione Liguria, era formata da due fogli, contenenti una stampata della sentenza. In fondo al secondo foglio la minaccia di morte.

“Esprimo la mia piena solidarietà alla candidata Paita – prosegue Piana – per il vile gesto che ha subìto.

Ho dentro rabbia e delusione: è vergognoso il silenzio della politica, compreso quello di qualche sindaco ancora una volta mal consigliato, che non ha il coraggio di intervenire e prendere le difese di chi viene minacciato e contestato.

Certo anche Raffaella Paita poteva prendere le difese del nostro segretario, colpito a Imperia con lanci di uova.

Nel Pd solo Riccardo Giordano, magari in maniera un po ruvida ma sincera , ha espresso solidarietà per Salvini e per le persone presenti, dimostrando senso delle istituzioni e della democrazia a differenza dei compagni di percorso”.




Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo