venerdì 19 aprile 2019
20.02.2015 - Redazione

Nuovo gruppo Liguria Libera in Regione: Centrodestra unito ad un passo dalla Paita

I risultati illustrati durante la conferenza stampa di presentazione del nuovo gruppo regionale. Liguria Libera al lavoro per riunire le forze alternative alla sinistra. Morgillo: “Il nostro metodo per trovare il candidato che unisca”. Pellerano: “Pronti a lavorare in consiglio, ma soprattutto sulle proposte del territorio”.

È stato costituito in consiglio regionale il gruppo Liguria Libera formato da Lorenzo Pellerano, capogruppo, e Luigi Morgillo, vicepresidente del consiglio regionale. Durante la presentazione è stato fornito il risultato di un sondaggio, commissionato dall’associazione, che vede un’alleanza tra tutte le forze del centrodestra molto vicina a quella che si sta creando intorno alla candidata del Pd Raffaella Paita.

Secondo i dati forniti dalla Delos Ricerche, l’attuale assessore alle Infrastrutture otterrebbe il 30,8% delle preferenze, mentre il centrodestra unito intorno al nome di Enrico Musso raccoglierebbe il 29,1% dei voti. Più staccati gli altri due schieramenti in corsa: 20,8% per Ferruccio Sansa se fosse il candidato della sinistra radicale, 19,3% per Alice Salvatore del Movimento Cinque Stelle. “Questo risultato dimostra che se il centrodestra va unito, lasciando da parte veti e paletti, può vincere questa competizione – spiega Luigi Morgillo -. Il nome di Musso? Fa parte del nostro movimento ma abbiamo fatto indicare il suo nome senza dirglielo. Non deve essere per forza lui il portabandiera del centrodestra”.

Intanto, sono pronte nuove adesioni al progetto dei “gialli”. Pellerano e Morgillo hanno annunciato di aver stretto un accordo a livello regionale con Area Popolare (l’unione tra Ncd e Udc) che dovrà essere ratificato la prossima settimana a livello nazionale, mentre proseguono i contatti con il Ppi di Mario Mauro e i suoi dirigenti in Liguria. “Non ci fermiamo qui – chiosa Morgillo -. Ci sono due consiglieri regionali di maggioranza che stanno formando la lista “Liguria Cambia” e probabilmente hanno avuto qualche confusione di nome o schieramento. Se vogliono cambiare davvero noi li aspettiamo”.

“Sono tante le persone che ci stanno chiedendo di trovare in fretta una soluzione e presentarci compatti – spiega Lorenzo Pellerano -. E non tutti sono tradizionali elettori di centrodestra. Ora cominciamo un nuovo percorso istituzionale unendo una collaborazione tra me e Morgillo che, nei fatti, va avanti da diversi anni. Il nostro movimento guarda oltre alla prossima scadenza elettorale e cercherà di darsi una struttura territoriale. Il percorso sarà quello di affrontare i problemi dopo averli analizzati e, soprattutto, proponendo delle risposte”.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo