domenica 22 ottobre 2017
02.12.2015 - cs

Pratica Dimar: la risposta di Diego Ferrari al presidente di ConfCommercio

In risposta alle dichiarazioni del Presidente della Confcommercio di Ventimiglia secondo il quale avrei sostenuto che il futuro del commercio della nostra città passa attraverso l'apertura di grandi strutture di vendita,  faccio presente che nel corso dell'intervento in merito alla pratica Dimar ho affermato testualmente che “il rilancio del commercio della nostra città non può essere concepito solamente con misure protezionistiche ma dovrebbe essere affrontato anche con ottiche più estensive”.

 Il ché equivale a dire che, se le logiche da contrapporre alla tendenza liberalizzatrice cui sono improntate le norme europee, le leggi nazionali e quelle regionali sono quelle di barricata evocate dal sig. Piccolo nel suo commento si giocherà una partita che non potrà che essere ahimé perdente. La battaglia da promuovere è quella rivolta ad attrezzare il commercio cittadino affinché possa continuare a primeggiare sul mercato per idee innovative.

A mio avviso nell'affrontare questo problema si impone una rivoluzione della mentalità da mettere in campo presto e bene.


Oltre a contestare l'uso strumentale e l'interpretazione distorta di una frase estrapolata da un contesto più articolato, mi stupisco della limitatezza che il presidente di una associazione così importante per il commercio ventimigliese e per l'economia cittadina ha dimostrato nel  comprendere un concetto così semplice e dalle tante implicazioni.

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo