domenica 16 febbraio 2020
02.04.2015 - Donatella Lauria

Regionali: Toti in Liguria annienta il sogno di Rixi

Passo indietro per il giovane leghista, amato e stimato a Genova, che stava lavorando con impegno per conquistare una terra da sempre di sinistra.

"Silvio Berlusconi e Matteo Salvini hanno chiuso l'accordo sulle Regionali" e nello stesso tempo infranto il sogno del giovane leghista Edoardo Rixi. Alla fine il cavaliere e il leader del carroccio hanno trovato l'intesa, nonostante i mal di pancia all'interno di entrambi i partiti. E il "sacrificio" chiesto alla Lega in Liguria, porterà il candidato del carroccio a lasciare  il posto a Giovanni Toti.

"L'obiettivo è vincere e "se gli alleati ci chiedono di fare un passo indietro per vincere lo facciamo", ha dichiarato senza mezzi termini Salvini che punta a "raddoppiare" i voti presi lo scorso anno. Dunque Forza Italia, si legge in un comunicato degli azzurri, "sosterrà il presidente uscente Luca Zaia in Veneto e la Lega Toti in Liguria".

Niente liste per il carroccio neppure in Campania. L'intesa per correre insieme alle prossime elezioni regionali era praticamente chiusa da giorni. Ma non senza malumori da entrambe le parti. E se dentro Forza Italia continuano a volare gli stracci, anche tra le file dei leghisti il malumore per l'accordo con gli azzurri è evidente.

 Una decisione che Salvini ha motivato come un "sacrificio" per la vittoria. A palazzo Grazioli infatti la linea di Silvio Berlusconi non è mai cambiata: la bozza di accordo raggiunto prevedeva che in Liguria corresse un candidato azzurro. L'alternativa per gli azzurri era nessun accordo.

Su facebook, e in particolare sul profilo di Rixi, giovane molto amato a Genova, che avrebbe dato del filo da torcere a Raffaella Paita, regna ora la protesta.

Le parole dei militanti del Carroccio, degli amici del consiglierei regionale, sono di rabbia mista a delusione, ma anche di solidarietà nei confronti di chi, pur avendo lavorato con impegno e passione, non ha potuto "disobbedire" ai vertici del proprio partito. La verità in ogni caso è una. Ormai la politica si fa ai piani alti e non più tra la gente e per la gente.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo