mercoledì 23 settembre 2020
10.01.2014 - Redazione

Sanremo: il PD inizia la corsa alle Amministrative di maggio

Inizia Domenica mattina con un’assemblea aperta alla cittadinanza, l’appuntamento è stato fissato per le dieci e mezza presso il Cinema Tabarin di Corso Matteotti, il lungo viaggio del Partito Democratico matuziano verso l’appuntamento del venticinque Maggio con le elezioni comunali. In quell’occasione, oltre ad eleggere il nuovo sindaco, gli elettori sanremesi dovranno pure decidere quella che sarà la nuova composizione del Consiglio Comunale. Il Partito Democratico, che il ventitrè Febbraio dovrà procedere alla nomina del suo nuovo Segretario regionale, cosa che comunque ha i suoi non disprezzabili risvolti sulla strategia elettorale da tenere anche a livello matuziano, si prefigge lo scopo di costituire il nerbo della coalizione che dovrà sfidare la corazzata di centro- destra nella corsa a Palazzo Bellevue. L’appuntamento di Domenica, certosinamente preparato dal segretario cittadino Mario Robaldo unitamente alla sua “ collega” del circolo urbano di Piazza Colombo Monica Bersanetti, giunge a venti giorni dalla pubblicazione su un noto quotidiano ligure di un sondaggio, commissionato alla società triestina Swg, che individuerebbe nel “ democratico” Andrea Gorlero l’unico attuale oppositore in grado di tener testa al Sindaco uscente, sempre che intenda ricandidarsi, Maurizio Zoccarato. La cosa ha destato parecchio scalpore in città e pure all’interno del partito che attualmente in Italia detiene la maggioranza relativa dei favori. A livello locale, infatti, il Partito Democratico già più volte ha espresso l’idea, prima di far convergere i favori su di un preciso candidato, di procedere innanzitutto alla stesura di una prima piattaforma programmatica e poi, sulla scorta di essa, coagularvi attorno tutte le forze politiche, siano esse espressioni di partiti o di liste civiche, che vi si riconoscono ed individuare il candidato alla poltrona di Primo cittadino della “ Città dei Fiori”. Non è, comunque, un mistero che in città si faccia insistentemente pure il nome dell’ex Assessore della Giunta Borea Alberto Biancheri quale sfidante anti- Zoccarato. Proprio per procedere alla stesura della bozza del suo piano programmatico, il Partito Democratico di Sanremo intende incontrare Domenica mattina al Cinema Tabarin la cittadinanza: l’obiettivo è, quindi, quello di dar vita ad una specie di “ Fabbrica Sanremo 2014- 2019” largamente partecipata dalla base degli elettori simpatizzanti. In ciò il Partito Democratico è anche agevolato dal fatto che molti degli elettori alle ultime primarie che hanno visto l’elezione di Matteo Renzi a Segretario nazionale hanno, nell’occasione, compilato un questionario, loro proposto dagli scrutatori del partito in tutta Sanremo, in cui si chiedeva di esprimere alcune preferenze ed idee in ordine ai vari problemi che angustino l’antica Matuzia.

Sergio Bagnoli

 

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo