mercoledì 1 febbraio 2023
26.06.2014 - Donatella Lauria

Sciandra, Felici e Nesci: Ioculano mette in campo la legalità

Una triade di avvocati nell'esecutivo di Ioculano. Un chiaro segno di voglia di riscatto dopo gli anni "bui" del post scioglimento per mafia.

Enrico Ioculano ha scelto di mettere l’accento sulla parola legalità.

Quell’accento che nonostante esista a livello grammaticale da oltre due anni è stato tolto nella città di confine.

Tre avvocati in un esecutivo per la maggior parte tecnico sono un chiaro segnale di voglia di riscatto, giustizia  e cambiamento. Sciandra, Felici, Nesci.

Silvia Sciandra, nella sua brillante carriera di avvocato civilista,  ha seguito in passato anche vicende amministrative ingarbugliate riguardanti il Comune ventimigliese, sciogliendone i nodi con abilità.

Guido Felici è un penalista affermato, con un curriculum ricco di cause vinte.

Vera Nesci è impegnata da tempo nella difesa dei diritti dei minori.

Insomma, una terna di qualità che sarà affiancata da due professionisti (Campagna e Faraldi) altrettanto capaci.

Non è facile, certo, essere sindaco di una città che per due anni è stata avvolta e offuscata da una  “nebbia” di cronaca giudiziaria e talvolta nera. Non è facile liberare l’opinione pubblica da un pregiudizio che si è costruito in questi lunghi mesi: da quando un elicottero dei carabinieri è atterrato in piazza della Libertà una fredda mattina di dicembre. Quella è rimasta per circa trenta mesi  la fotografia simbolo di Ventimiglia. Finora. Adesso le carte messe in tavola sembrano vincenti. I volti sono nuovi e “puliti”.

I cittadini sono fiduciosi e soddisfatti. Buon lavoro dunque alla squadra targata Ioculano.

(Foto Marco Risi)


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo