venerdì 19 aprile 2024
03.01.2015 - Redazione

Scibilia: "potenziare la linea della val Roja con fondi Anas"

"Stiamo assistendo in questi giorni - spiega il consigliere regionale Sergio Scibilia - ad una congestione dei collegamenti ferroviari tra Liguria e Piemonte , con forti disagi per i viaggiatori .
Una situazione che è esplosa in mano a Trenitalia , non capace di gestire flussi di traffico prevedibile e nella normale delle cose, trasformando una opportunità commerciale per l'azienda in una situazione di caos.
Il bel tempo ha offerto l'opportunità a tante persone di poter scegliere una vacanza con meta tra le località turistiche situate in un incrocio magnifico , dal mare alla montagna , da Cuneo a Torino , dalla Riviera dei Fiori alla Costa Azzurra, al Principato di Monaco , da Ventimiglia a Limone , a Vernante.
Tanti turisti alla ricerca di posti per soggiornare, per passare qualche giornata lieta, una vera manna per il sistema economico , per il turismo , per il commercio .

Una occasione per potersi muovere senza auto, comodamente in treno , senza code, senza caos , una occasione guastata invece da code bestiali in biglietteria, in stazione, sui binari, sulle carrozze, turisti accolti da Trenitalia in piedi come acciughe.

L ' Associazione Giuseppe Biancheri evidenzia la scarsa attenzione di Trenitalia per un percorso internazionale che collega mete turistiche conosciute nel mondo e che dovrebbe essere servito dal trasporto pubblico , con un servizio efficiente e moderno, con standard europei.

L'AGB rilancia la particolare funzione che svolge la linea della Val Roya e delle potenzialità enormi che dimostra sempre di più.
Il treno e' un servizio essenziale per molte persone, tra cui giovani e anziani che vogliono potersi muovere in autonomia , pur non possedendo una autovettura , in modo sicuro e tranquillo.
Sarebbe utile che Trenitalia programmasse un potenziamento del servizio in occasioni così importanti sotto l'aspetto turistico , sostenendo l'economia locale e soddisfando le esigenze della propria clientela.
Una azienda dovrebbe saper sfruttare al meglio momenti di prosperità , vendendo il prodotto migliore.

La cronaca di questi giorni conferma l'opinione della AGB che ritiene che sia una vergogna la riduzione del numero di treni, in particolare nei week end, pur apprezzando gli sforzi che sta facendo la Regione Piemonte con la creazione dei treni della neve e osservando una grande volontà del assessore regionale ai trasporti Balocco a sostenere il futuro di questa linea , confermando la insufficienza della qualità del servizio offerto dal Trasporto Pubblico.

Servono più treni , più collegamenti , serve un netto miglioramento del servizio , più promozione turistica della linea di Val Roya, che deve essere sempre più uno strumento di ricchezza , di aumento dei flussi turistici, in particolare in questi anni di costruzione del nuovo tunnel stradale del Tenda.

L'AGB ritiene che a fronte dei disagi sicuri che devono sopportare per i prossimi anni le famiglie e le persone che si muovono in macchina , serve un intervento forte anche da parte dell'Anas , dando alternative alle lunghe code e alle lunghe attese fermi in auto, magari al freddo , di notte, senza assistenza alcuna .
L'ANAS deve contribuire economicamente alla programmazione di nuovi treni per tutto il periodo dei lavori stradali .

L'AGB nei prossimi giorni invierà una richiesta ufficiale al Governo Renzi , a tutti i Parlamentari liguri e piemontesi affinche ' vi sia uno stanziamento di fondi ad hoc da parte della società Anas e si chieda un contributo anche alle società che gestiscono i tratti autostradali tra Cuneo ed Imperia".


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo