giovedì 25 aprile 2019
Sei in: Ponenteoggi » Scuola
24.08.2015 - Talentinews

Il Liceo classico visto dai ragazzi: un percorso impegnativo che offre molteplici opportunità

Un'alunna del corso di giornalismo tenuto da Ponenteoggi, ha intervistato un'allieva dell'ultimo anno del liceo classico. La "mini" giornalista, secondo quello che ha appreso dalle nostre lezioni, ha messo in luce le caratteristiche salienti della scuola superiore fornendo consigli a chi vuole intraprendere gli studi classici.

Nicole Petris, aspirante giornalista e allieva di Talentinews, ha intervistato una studentessa dell'ultimo anno del liceo classico.

L'intervista arriva in un periodo in cui le statistiche parlano di un forte crollo del numero di studenti che scelgono gli studi umanistici e in particolare il liceo classico.


- Cosa ti ha portato a frequentare il liceo classico?

“Fin dalle medie mi son sempre piaciute le materie umanistiche, ma quando sono  entrata in questo liceo ho scoperto che si studiavano anche materie scientifiche.

Il liceo classico dà una formazione completa e so che offre varie possibilità aperte all'università. Si impara a ragionare, ad avere un metodo per risolvere i problemi anche più complessi, ad ampliare il nostro vocabolario e la scelta dei vocaboli.”

- E' difficile per te questa scuola, hai tanto da studiare?

“Il liceo classico è molto faticoso e impegnativo, è una scuola in cui ci si deve  impegnare, nella quale il risultato dei tuoi studi si può notare nelle verifiche o  nelle interrogazioni. Il discorso di finire, un giorno alla settimana, alle due non è molto piacevole e anche il numero delle materie e dei libri è alto; ci sono materie umanistiche, le più piacevoli, e quelle scientifiche, le più complesse.”

- Come passi i pomeriggi durante la settimana?

“I pomeriggi, normalmente, gli passo a studiare più o meno verso le tre del pomeriggio dopo essermi riposata un po'. E' da giorni che non gioco con la mia sorellina per colpa delle verifiche e delle interrogazioni importanti. Ci sono giorni in  cui studio fino all'una di notte e alle undici e altri in cui finisco dopo due orette. Solamente il sabato lo passo riposandomi e uscendo fuori con amici e amiche. Tutti i pomeriggi sono faticosi e impegnativi.”

- Come ti senti adesso che sei nell'ultimo anno?

“Questo percorso scolastico è stato molto faticoso e stancante ma spero che l'esame finale mi dia una certa soddisfazione. Come ho detto prima ne è valsa la pena perchè offre tante scelte e opportunità di lavoro. Sono contenta di questo percorso e spero di concludere le superiori in bellezza con un bel voto di maturità, e di poter poi  cominciare positivamente l'università.”

-Hai paura di superare gli esami di maturità?

“ C'è sempre un po' di paura e preoccupazione ma con l'impegno e la buona volontà si può superare qualsiasi ostacolo”.

- Con gli studi cosa pensi di fare in futuro?

"Dopo aver superato gli esami vorrei iniziare l'università dove studierei giurisprudenza o almeno argomenti giuridici. La mia passione sarebbe fare l'avvocato, insomma avere in futuro una carriera in modo da avere più possibilità lavorative".

- Che aspettative hai dal futuro?

“Sono abbastanza positiva nei confronti del futuro perchè penso che se una persona si impegna nel proprio mestiere, possa riuscire ad ottenere i risultati che aveva sperato ma d'altra parte con la condizione odierna dell'Italia c'è molta disoccupazione giovanile e questo mi preoccupa.”

Nicole Petris

 

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo