giovedì 7 luglio 2022
03.05.2014 - Donatella Lauria

Campo di atletica "Zaccari", il Comune di Vallecrosia sarà l'ancora di salvezza

L'altra mattina si è svolta ad Imperia, convocata dall’Amministrazione Provinciale su richiesta del Comune di Vallecrosia, una riunione per la gestione del Campo polisportivo Consortile Raoul Zaccari (ubicato in zona Braie a Camporosso). All’incontro hanno preso parte per l’Amministrazione Provinciale il Vice Presidente Mariano Porro, il Dirigente Ing. Michele Russo accompagnato da tre suoi collaboratori dell’Ufficio Patrimonio, per il Comune di Vallecrosia l’Assessore Emidio Paolino, il Consigliere Comunale incaricato Claudio Gibelli e il Funzionario apicale Dott. Roberto Capaccio, per il Comune di Bordighera l’Assessore Silvano Maccario. L’Amministrazione di Ventimiglia, essendo ancora Commissariata, pur invitata,  non ha partecipato giustificandosi con l’approssimarsi delle elezioni. L’altra Amministrazione che partecipa alla gestione del campo, cioè il Comune di Camporosso, pur invitata, non ha inteso partecipare all’incontro. L’Amministrazione Provinciale ha fatto sapere che dal 30 giugno dovrà diminuire la propria quota di partecipazione alla gestione della struttura dall’attuale 44% a un simbolico 4% e che quindi bisognerà ridimensionare le spese e rimodulare in aumento le quote di partecipazione dei quattro Comuni e/o trovare altri Comuni del comprensorio che partecipano alla gestione. Il Comune di Bordighera e quello di Vallecrosia hanno mostrato al Vice Presidente della Provincia una lettera, del marzo u.s., a firma dell’Assessore della Regione Liguria Matteo Rossi nel quale quell’Ente, in merito al Campo Zaccari,  s’impegna ad “investimenti volti al miglioramento della dotazione impiantistica sportiva” e “a partecipare con un ruolo di regia tecnica ed istituzionale, anche eventualmente attraverso l’istituzione di un Tavolo concertativo volto all’individuazione della miglior forma giuridica di collaborazione istituzionale tra Enti, istituzioni ed Associazioni che garantisca una gestione della struttura improntata alla massima flessibilità della stessa”. Il Vice Presidente  provinciale Mariano Porro, che non era a conoscenza, si è dimostrato sollevato nel leggere l’impegno di massima della Regione Liguria. L’assessore Regionale Rossi, accompagnato dal Consigliere Regionale Sergio Scibilia, aveva infatti già partecipato a un incontro presso la struttura del Campo Zaccari lo scorso autunno richiesto dal Comune di Vallecrosia e aveva potuto constatare le condizioni in cui versa lo stesso e le grandi potenzialità che potrebbe invece avere in futuro, si pensava anche, ad esempio, ad un accordo con il Comune di Mentone che non è dotato di pista d’atletica. L’Amministrazione Comunale di Vallecrosia, che intenderebbe pure assumersi l’onere di capo-fila delle altre Amministrazioni nella gestione, si è detta disponibile ad accollarsi una quota maggiore di partecipazione, cercando allo stesso tempo di ridimensionare i costi, anche con una formula di affidamento della custodia e manutenzione spicciola a un’associazione, facendo però presente che all’interno delle associazioni Sportive della cittadina, che attualmente utilizzano il campo, moltissimi tesserati provengono e sono residenti in altri Comuni vicini e che pertanto ciascun Ente dovrà fare la propria parte aumentando la propria quota di partecipazione. L’Amministrazione provinciale si è dimostrata favorevole a far avere, in tempi brevissimi, ai quattro Comuni attualmente convenzionati,  un progetto e un piano dei conti con il ridimensionamento dei costi di gestione, anche secondo le proposte del Comune di Vallecrosia, invitando lo stesso Comune, in accordo con Bordighera, a redigere una bozza di nuova convenzione da proporre ai Comuni del Comprensorio.  La stessa Amministrazione Provinciale si è dimostrata più possibilista, allo stato attuale, anche in virtù dei prossimi appuntamenti elettorali nei Comuni di Ventimiglia e Camporosso, a dare un pò più di tempo alle Amministrazioni Comunali interessate per reperire i fondi che occorreranno per una gestione con una maggiore partecipazione percentuale ai costi di gestione. Insomma nel complesso una riunione costruttiva, che fa tirare un respiro di sollievo facendo ben sperare per il futuro anche con la “discesa in campo” della Regione Liguria: il territorio dell’estremo ponente non può permettersi di perdere anche l’unica pista di atletica e due campi di calcio regolamentari di cui uno


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo