lunedì 18 dicembre 2017
30.10.2015 - Redazione

Caserma dei Vigili del Fuoco ad Imperia: la visita del capogruppo della Lega Piana

 

Questa mattina il capogruppo della Lega Nord in Regione Alessandro Piana ha effettuato un sopralluogo presso la caserma dei Vigili del Fuoco ad Imperia e proprio in occasione della visita, è stato informato dal comandante provinciale ing. Bruni in merito alle criticità che sarebbe necessario risolvere al più presto.

«Ci sarebbe da rivedere – spiega Piana – la possibilità di finanziare convenzioni con Regione Liguria che già esistevano in passato e che comporterebbero un finanziamento di poche migliaia di euro.

Si tratta dell’antincendio boschivo e del soccorso in mare. Fortunatamente per quanto concerne la caserma imperiese, non esistono grossi problemi strutturali e di parco macchine, ma una questione da segnalare alla Giunta, di cui io, in qualità di consigliere regionale mi farò carico è proprio quella inerente le convenzioni sopra citate.

E’ necessario che l’Ente regionale intervenga nei confronti del Governo centrale anche per quanto riguarda le deleghe, visto che all’interno del corpo forestale non ci sarà più chi si occupava di coordinare gli incendi boschivi e chi interveniva come protezione civile. Sarà il corpo dei Vigili del Fuoco ad acquisire tali mansioni, ma per fare ciò, sarà necessario organizzare corsi formativi proprio per preparare i soccorritori nel migliore dei modi».

Il consigliere Piana sottolinea come il Gruppo Lega Nord sia, da sempre, attento ad ascoltare le istanze che provengono dal territorio, soprattutto quando arrivano da organi preposti alla sicurezza e all’incolumità dei cittadini.

«E’ importante risolvere le criticità che investono il corpo dei Vigili del Fuoco – sottolinea – e già un importante passo è stato fatto quando, il 29 settembre scorso, in occasione della IV Commissione Territorio e Ambiente, venne audita una delegazione dei sindacati dei pompieri.

 E’ doveroso certamente rinforzare l’organico, ammodernare il parco mezzi, ma anche revisionare le procedure da mettere in atto in caso di allerta, a partire dal ripristino di convenzioni come quella dell’antincendio boschivo e del soccorso in mare».


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo