mercoledì 20 settembre 2017
03.11.2015 - Redazione

Chiusura delle frontiere per un mese, il caso approda in Consiglio regionale

Il capogruppo in consiglio regionale della Lega Nord dopo aver appreso che, dal 13 novembre al 13 dicembre, la città di Parigi ospiterà una delle più importanti conferenze internazionali sul clima, la COP21, chiamata anche Parigi 2015, ha presentato un Ordine del Giorno nel corso della seduta odierna del consiglio regionale, affinché il presidente Toti e la Giunta si accertino della veridicità della notizia presso il Governo Nazionale e, in caso di conferma, intervengano tempestivamente presso le istituzioni competenti, al fine di garantire un clima di sicurezza e serenità nella città di confine.


«Ha suscitato preoccupazione nei cittadini di Ventimiglia - dice -, la notizia, apparsa sugli organi di stampa, che la Francia ripristinerà i controlli alle frontiere chiudendo i confini con Belgio, Lussemburgo, Germania, Svizzera, Spagna e Italia sospendendo per un mese il trattato di Schengen. Trovo questo fatto gravissimo oltre che assurdo. Non intendo creare allarmismo, ma per la città di confine ciò significherebbe il caos totale in materia di immigrazione e il peggioramento di una situazione già critica. Per questo motivo sono soddisfatto che l’Odg presentato oggi in consiglio regionale sia stato firmato da tutti i gruppi e votato all’unanimità, poiché ritengo urgente che Regione Liguria intervenga al fine di garantire un clima di sicurezza nella terra di confine».


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo