lunedì 20 gennaio 2020
28.06.2013 - Donatella Lauria

Gastronomia: le origini del gelato per la promozione turistica di Sanremo

La Confartigianato di Imperia, prendendo spunto da un recente dibattito che si è incentrato sul gelato dopo l'invito del sindaco Maurizio Zoccarato a tutti i milanesi di venire a mangiarlo a Sanremo dopo l'ordinanza del Comune di Milano che vietava l'asporto di cibo dai locali, interviene sottolineando come questo prodotto debba avere una maggiore considerazione anche come programmazione strategica vista l'importanza storica che ha per l'estremo ponente ligure.

 Spesso ci si dimentica infatti del legame del nostro territorio con questo prodotto artigianale conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo. Bisognerebbe pubblicizzare maggiormente, e di conseguenza veicolarne il messaggio verso l'esterno a livello turistico e commerciale, che Bussana è ormai riconosciuta la patria del cono da gelato.

 La nascita della famosa cialda viene infatti individuata nella frazione sanremese, dove venne inventata subito dopo il devastante terremoto del 1887. L'intuizione fu dei fratelli Torre che, lavorando il gelato artigianale, pensarono ad un sistema innovativo e piacevole per contenerlo. Venne così inventato un sistema artigianale che permetteva la realizzazione dei coni con una pastella arrotolata a caldo. Proprio da Bussana partirono quindi i primi carretti, con ghiaccio e sale, che proponevano il gelato artigianale nel cono. Fino ad allora, infatti, il gelato era venduto in bicchieri di metallo o di vetro.

 A questo bisogna aggiungere l'antica tradizione delle "neviere", che tra il XIV e la prima metà del XIX secolo erano presenti nelle valli del nostro entroterra, che grazie alla raccolta della neve garantiva la produzione del ghiaccio da poi rivendere nei vicini centri urbani.

 Appare quindi evidente che il gelato, dati alla mano, sia uno dei prodotti della tradizione locale più riconosciuti ed amati in tutto il mondo, e che conseguentemente possa creare economia. La politica dovrebbe quindi dimostrarsi lungimirante nel riappropriarsi della paternità del gelato, cogliendone l'importanza economica e culturale, per sfruttarla nella promozione di Sanremo.

 

La Confartigianato da parte sua ha organizzato negli anni eventi dedicati a questo prodotto, come per esempio il Festival del gelato (15 mila visitatori in un pomeriggio) o l'adesione alla Giornata Europea del Gelato Artigianale, per diffondere la cultura del gelato artigianale. La finalità principale è sempre stata quella di promozione e di comunicazione, verso i consumatori e le istituzioni in generale, per valorizzare  il prodotto e l’operato dei maestri gelatieri.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo