venerdì 14 agosto 2020
21.10.2011 - Antonio Vanzillotta

Inchiesta, i dati del rapporto Caritas allarmano la Regione Liguria

L'Assessore regionale Rambaudi scrive al ministro Sacconi: il governo vari l'assegno di mantenimento

Preoccupazioni anche in Liguria per i dati emersi dal rapporto stilato da Caritas e Fondazione Zancan per il 2011 sulla povertà ed esclusione sociale in Italia, presentato lunedì 17 ottobre  a Roma. La Fondazione Zancan è un centro di studi e ricerca sociale che opera da 40 anni nell'ambito delle politiche sociali, sanitarie ed educative. Il rapporto Caritas-Zancan "Poveri di Diritti" contiene dati impressionanti sulla condizione delle famiglie italiane e dei giovani, una realtà destinata ad aumentare con la crisi economica e i drastici tagli alle risorse e ai servizi.

Il titolo nasce dalla considerazione che esistono una serie di privazioni (non solo economiche) che peggiorano la condizione di precarietà; il diritto alla casa, al lavoro, all'alimentazione, alla salute, alla giustizia, pur se tutelati dalla Costituzione, sono i primi ad essere messi in discussione. Già nel 2011, i comuni più grandi della Liguria hanno dovuto ridurre i contributi e gli interventi economici a sostegno delle famiglie “e saranno costretti a ulteriori misure nel 2012 a causa dei mancati trasferimenti statali”, afferma l’assessore al Welfare Lorena Rambaudi.

Per la Regione Liguria siamo di fronte ad una emergenza “non si può pensare di affrontarla -sottolinea l’assessore- con social card e interventi degli enti caritativi" come previsto dal decreto delega di riforma della assistenza del ministro Maurizio Sacconi. La Regione Liguria sostiene che sia arrivato il momento che anche l’Italia si ponga il problema, tra gli ultimi dei paesi europei, dell’ introduzione del reddito minimo di inserimento. “Un assegno contro le vecchie e nuove povertà, per un periodo definito, a sostegno delle persone in difficoltà, come elemento attorno al quale si possa sviluppare un progetto di autonomia dei soggetti deboli”, spiega la Rambaudi.

 

Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo