lunedì 18 dicembre 2017
29.08.2015 - Donatella Lauria

Il settimanale l'Espresso punta la lente sulla Mortola: "un tesoro vicino al confine" che deve diventare parco protetto

"C'è un tesoro vicino al confine".

Questo il titolo dell'articolo che compare sul settimanale l'Espresso e che descrive la bellezza dei fondali di Capo Mortola. 
"Fondali unici, una varietà di pesci con pochi eguali. Capo Mortola attende una legge di tutela che lo difenda dalle scorrerie di yacht e cacciatori subacquei italiani e francesi". Fare il bagno in quel luogo è come immergersi nelle acque della Sardegna o dell'Elba.

Il giornalista, Enrico Arosio, punta l'obiettivo sulla necessità di rendere l'area marina "un parco protetto". Che da anni è un punto fisso di innumerevoli battaglie e richieste presentate dall'ex consigliere comunale Mauro Merlenghi.

"Due pagine di elogio per questa zona, - spiega dalle pagine di facebook- per ricordarci che non abbiamo scusanti per non chiedere ad alta voce che questa area venga istituita al più presto.
IL SILENZIO COLPEVOLE DELLA POLITICA LOCALE E DELLE ASSOCIAZIONI AMBIENTALISTICHE E' A DIR POCO SCONCERTANTE".


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo