sabato 21 luglio 2018
13.07.2015 - Donatella Lauria

Liguria: emergenza cinghiali, l'assessore regionale all'agricoltura Mai incontra Coldiretti

“ Non c’è tempo da perdere per affrontare il problema degli ungulati selvatici, daini, caprioli, cinghiali che stanno diventando un flagello per agricoltori e allevatori e anche per l’assetto idrogeologico del territorio visti i danni ai terreni , ai muretti a secco, alle fasce oltre che un pericolo di incolumità pubblica visto il ripetersi, con una certa frequenza, di incidenti sulle strade provinciali.

Sarà uno dei primi provvedimenti di questo assessorato. Chi vive di agricoltura vive il problema come un profondo disagio che spesso all’esterno non viene compreso. È indispensabile arrivare a una soluzione che possa diventare anche un concreto deterrente all’abbandono del nostro entroterra e un incentivo al recupero consapevole del territorio”.

Lo ha detto l’assessore all’Agricoltura, Allevamento, Sviluppo dell’Entroterra della Regione Liguria Stefano Mai incontrando, in Regione Liguria, una delegazione della Coldiretti Liguria con il presidente regionale Gerolamo Calleri e i dirigenti provinciali, venuta a consegnargli il testo di una proposta di legge regionale sulla prevenzione e l’indennizzo dei danni della fauna selvatica.

L’assessore Mai ha sottolineato come, finora, il problema degli ungulati sul territorio ligure sia stato sottovalutato e comunque affrontato in maniera inadeguata e che anche la caccia di selezione si sia rivelata non sufficientemente incisiva a risolverlo.

L’assessore Mai ha ringraziato Coldiretti per la collaborazione , annunciando che , sempre nell’ambito della tutela agli allevamenti, la Regione Liguria affronterà anche il problema dei lupi, sempre più presenti,a branchi o con esemplari singoli, nelle montagne della Liguria. 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo