martedì 16 luglio 2019
05.08.2015 - Redazione

Liguria, lavoro e formazione: boccata d'ossigeno per i Centri per l'impiego

“La Regione Liguria ha assicurato la continuità dei servizi offerti dai Centri per l’Impiego fino alla fine dell’anno,  in attesa della gara per l’assegnazione dei fondi europei Fse prevista all’inizio dell’anno nuovo, con un ritardo di quattro mesi attribuibili alla passata amministrazione.

Comunque, in attesa dell’incontro di domani con il sindaco di Genova Marco Doria con cui definire l’erogazione dei finanziamenti, ribadiamo lo sforzo  per non interrompere i servizi tra settembre e dicembre (ovvero in attesa che si sblocchino i finanziamenti europei), con una particolare attenzione ai servizi di orientamento e collocamento per i disabili”.

Lo hanno chiarito oggi gli assessori alla formazione e al lavoro della Regione Liguria, Ilaria Cavo e Gianni Berrino, a margine della seduta del consiglio regionale, in attesa dell’incontro di domani con il sindaco e la Città Metropolitana che dovrà servire a fare chiarezza sull’erogazione dei finanziamenti che la Regione ha messo a disposizione. “Grazie all’impegno che ci siamo assunti siamo riusciti a trovare 455mila euro, subito disponibili, a cui si aggiungono 270mila euro reperiti nei fondi della formazione, che potranno essere resi disponibili con l’assestamento di bilancio di settembre – hanno detto Cavo e Berrino – A queste risorse  si aggiungono altri 253mila euro sui nuovi fondi comunitari, già stanziati per la prosecuzione dell’attività di Atene, società partecipata della Città Metropolitana.  In questo modo come Regione riusciamo a garantire l’85% dei servizi, in attesa dell’incontro di domani con il sindaco, per chiarire come modulare le risorse che dovranno comunque tenere presente l’importanza dei servizi ai disabili e la necessità di una forte velocizzazione nell’espletamento della ga


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo