lunedì 18 dicembre 2017
19.08.2015 - Redazione

Liguria: meno tagli ai centri per l'impiego

Centri per l’impiego, nuovo e importante passo avanti di Regione Liguria e Citta’ Metropolitana per il mantenimento dei servizi.

I due entri - rappresentati per la Regione dagli assessori Gianni Berrino (Lavoro) e llaria Cavo (Formazione) , per Città Metropolitana dal vicesindaco Valentina Ghio e da Gianni Vassallo (delegato al Lavoro) - hanno sottoscritto un’integrazione migliorativa al verbale di incontro del 10 agosto scorso: in particolare Città Metropolitana si è impegnata “fatti salvi eventi ostativi non dipendenti dalla Città Metropolitana stessa, ad aggiudicare (anche in via provvisoria) le gare di appalto attualmente bandite - per i servizi al lavoro presso i CPI genovesi - entro il 9 dicembre 2015”.

Nel precedente verbale la data di ultimazione della gara europea era fissata per il 31 dicembre 2015: questa nuova tempistica consentirà di “spalmare” le risorse reperite dai due enti ( per traghettare i servizi in attesa dell’avvio della gara europea) non più quattro mesi ma su tre mesi e dieci giorni. Pertanto le risorse complessive (di 1.665.000 di cui, 968.700 per il bimestre settembre-ottobre 2015) garantiranno il mantenimento dei servizi con un taglio lineare su tutte le prestazioni (dall’orientamento generale al collocamento dei disabili alla presa in carico dei disabili psichici) non del 33 per cento ma del 22.4 per cento.

“Abbiamo fatto il massimo sforzo possibile – dichiarano in una nota congiunta i rappresentanti di Regione e Città Metropolitana – Mantenendo l’impegno a mettere a disposizioni in autunno ulteriori residui che si venissero a creare o nuove risorse a seguito dell’assestamento del bilancio, questo contenimento di tempi e di tagli permetterà alle aziende di alleggerire le ricadute sui lavoratori e agli utenti di veder garantita la maggiore continuità possibile nel servizio”

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo