martedì 16 luglio 2019
15.06.2015 - Redazione

Profughi: migranti dal confine portati dalla Cri alla stazione, pattuglie francesi sulle montagne

Questa mattina le forze dell’ordine hanno dialogato con  i migranti per convincerli a spostarsi in stazione a Ventimiglia, dove sono stati allestiti docce e bagni.

Una quindicina di loro, in particolare donne e bambini, sono così partiti sul pullman della Croce Rossa italiana.

Intanto si prospetta un'altra giornata sugli scogli per una trentina di migranti che cercano di passare la frontiera tra Italia e Francia a Ponte San Ludovico.

 Molti di loro sono stati coperti dai teli termici forniti dalla Croce rossa, altri si riparano con alcuni cartoni. Sulla linea di frontiera stanziano Gendarmerie e Carabinieri, Polizia di Stato e Police nationale.

La frontiera è ancora chiusa per i migranti, non per i transfrontalieri che si recano al lavoro in Costa azzurra. Un'ottantina di migranti hanno passato la notte alla stazione di Ventimiglia dormendo sotto le pensiline e nei giardini sotto la sorveglianza della polizia italiana e con l'assistenza della Croce rossa.

La notte, secondo quanto appreso, è passata con tranquillità.

La polizia francese ha confermato che il passaggio tra Italia e Francia è interdetto ai migranti.

La Gendarmerie ha istituito anche delle pattuglie sulla Mont du Triangle per evitare che i migranti possano passare dai sentieri sulle colline. Ragazzi di Ventimiglia hanno voluto portare cibo e abiti ai migranti che ancora si trovano sugli scogli al confine tra Francia e Italia nella zona di Ponte San Ludovico. 

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo