martedì 26 gennaio 2021
28.03.2015 - Carlo Iachino

Progetto Ventimiglia: la grave "malattia" della Sanità ligure

  Dice bene il consigliere Scibilia di rilanciare le eccellenze liguri anche in campo internazionale. Disgraziatamente l'accordo UE per usufruire di qualsiasi assistenza anche fuori dal proprio Paese, pur essendo diventato legge europea all'inizio di dicembre 2013, nella nostra regione è sempre stato disatteso.

 Difficilmente qualcuno viene a curarsi dalla vicina Francia presso le nostre strutture della Liguria perché ben sanno i francesi quanto sia farraginosa la burocrazia sanitaria e quali tempi oltremodo lunghi esistano per eseguire un semplice esame diagnostico o un intervento chirurgico.

Lo sanno anche i cittadini liguri, tanto è vero che la nostra regione ha una delle percentuali maggiori in assoluto di fughe verso le altre regioni, oltre che verso la vicina Francia. 

 La cosa allora potrebbe giovare ai liguri che cercano soluzioni fuori dalla Liguria, non già ai cittadini UE, che già sono ben consci dello stato delle cose. Peraltro esiste anche grande difficoltà per coloro che optano di ricorrere alle cure francesi. La nostra ASL, che non riesce a rimborsare quanto sborsato da pazienti della nostra provincia, che avevano scelto di recarsi oltre frontiera, ha anche qualche richiesta di rimborso pendente e sollecitata tramite legale.

Hic stantibus rebus e in previsione di ancor maggiori restrizioni da parte della sanità ligure, prepariamoci non già a ricevere richieste da fuori, ma a migrare verso le regioni limitrofe, che per ora offrono ancora assistenza ai pazienti liguri. Ma non sono in grado di dire per quanto tempo ancora lo faranno, vista la crescita continua del nostro debito sanitario e del protrarsi dei tempi di restituzione dello stesso alle altre Regioni.  

Carlo Iachino   Chirurgo  

 Presidente e Consigliere Comunale di PROGETTO VENTIMIGLIA


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo