mercoledì 18 luglio 2018
13.07.2013 - Pierantonio Ghiglione

Quella sana nostalgia comunista

Tutto è rosso. Gli alberi sono vestiti con la bandiera falce e martello. Le donne hanno gonne rosse, magliette rosse, pure le facce sono rosse dal sole. Gli stand sono rossi, dietro ai banconi ci sono persone vestite di rosso. Le auto nel parcheggio sono rosse, il furgone dei suonatori è un vecchio Ducato, rosso anche lui. Libri, rossi anche loro: Resistenza, Liberazione, titoli in rosso. Associazioni rosse, bimbi nel passeggino, rossi. Guinzaglio dei cani, rosso. La musica è rossa. No, quella no, forse a metà, ma un po’ di tinta ce l’ha.  La birra? Ecco quella no, io l’avrei preferita così, ma è bionda e mi accontento, pazienza. Quasi quasi penso rosso anche io. Alt. Fischio dell’arbitro: cartellino. Rosso ovviamente.

Twitter@pierghiglione

 

 

Commenti

francesco baracca il 14-07-13 18:49 ha scritto:
siete per caso lo stesso partito che sostiene la giunta regionale, quella che di fatto ha cancellato l'ospedale di Bordighera?
Sarete anche rossi di vergogna allora.

Accedi per scrivere un commento

 
Meteo