mercoledì 19 dicembre 2018
17.08.2015 - Donatella Lauria

Ventimiglia: la stazione di notte terra di nessuno, gli agenti di guardia all'interno del campo profughi

Gli agenti della Polfer nelle ore notturne vengono impiegati per controllare il campo profughi. Ne consegue che per mancanza di organico la stazione ferroviaria rimane zona incustodita.

Dopo le 19 la stazione di Ventimiglia rimane incustodita. Diventa un'area priva di controlli e sorveglianza da parte degli agenti della polizia ferroviaria. Rimane terra di nessuno, in stato di totale abbandono.

Motivo?

I poliziotti della Polfer, in servizio nel turno serale e utilizzati di norma per vigilare di notte l'area ferroviaria,  sono costretti a monitorare la zona  profughi, e quindi si spostano dall'atrio ferroviario al campo allestito da giugno per gli immigrati. Risultato: la stazione rimane incustodita nelle ore notturne, quelle più delicate e mal frequentate. 

Si  sono verificati anche furti all'interno del buffet situato nell'atrio: persone poco raccomandabili hanno rubato bottiglie di alcolici in tutta tranquillità, senza essere disturbate dalle forze dell'ordine. Non solo. Chi è costretto a prendere il treno nelle ore più tarde o arriva a Ventimiglia dopo la mezzanotte rischia incontri poco raccomandabili. Senza alcuna tutela.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo