domenica 22 ottobre 2017
16.12.2015 - redazione

Ventimiglia: l'Amministrazione punta alla differenziata

Dopo il successo della sperimentazione del “porta a porta” attivata la scorsa estate per la raccolta dell’organico presso le attività economiche presenti sul litorale cittadino e del vegetale in trenta attività di vendita frutta e verdura nel mercato coperto di Corso Repubblica, l’Amministrazione di Ventimiglia ha deciso di estendere le zone di raccolta.  
Roverino, le Gallardi e Marina San Giuseppe saranno le prime tre aree coinvolte, scelte per la più semplice gestione della raccolta porta a porta, vista l’alta concentrazione degli abitanti sul luogo. L’intenzione del Sindaco Enrico Ioculano è proseguire in questa direzione, facendo rientrare in futuro nella raccolta porta a porta anche i locali pubblici  del centro. “Procede celermente il progetto della gestione comprensoriale dei rifiuti, che coinvolgendo altri 9 comuni ci permetterà chiaramente di ottenere un abbattimento dei costi e un’ottimizzazione del servizio della gestione dei rifiuti : la convenzione è pronta ed è stata discussa coi Comuni, a breve passerà in Commissione Consiliare. Nel frattempo, non è nostra intenzione mettere da parte l’importante tema della raccolta differenziata” dichiara il primo cittadino, che così continua: “È per questa ragione che abbiamo concesso una proroga tecnica di un anno, un’articolazione del servizio a parità di costi, con la ditta incaricata, la Docks Lanterna, e inizieremo il più presto possibile con il porta a porta in nuove aree.

Stiamo aspettando il progetto della Ditta, appena arriverà prepareremo un atto d’indirizzo di giunta. L’aumento della differenziata per questa Amministrazione è una priorità: investire sull’ambiente significa aumentare la qualità di vita di noi cittadini, ma significa anche conseguire obiettivi che ci sono dati dalla Regione in quanto a normativa sulla differenziata sui rifiuti.

È risaputo che la gestione dei rifiuti negli ultimi decenni da parte dei Comuni della provincia di Imperia avrebbe potuto essere più oculata e previdente e non consegnarci così un’eredità lontana dagli obiettivi auspicati dalla Regione, ma riteniamo che attraverso queste nuove condizioni concordate con la Docks potremmo guardare con ottimismo e fiducia al raggiungimento futuro della percentuale di differenziata richiesta dalla legge”.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo