martedì 11 agosto 2020
25.03.2014 - Redazione

Ventimiglia: "San Giuseppe alla Marina", grande successo di pubblico

Si è svolta l'altro pomeriggio la terza edizione di “San Giuseppe alla Marina” giornata di festa dedicata al Santo Patrono del rione e del Sestiere Marina.

Pioggia, grandine e freddo hanno caratterizzato proprio le ore dell’evento. I cavalli del Centro Equestre Val Nervia sono dovuti rimanere nelle scuderie e i giochi di Kenzo Klown al riparo dalla pioggia. Solo nel tardo pomeriggio,  a contorno della Benedizione del Gozzo, il gruppo aquilonistico di Ventimiglia è riuscito a far volare i suoi aquiloni e a far giocare alcuni bimbi in spiaggia regalando loro un aquilone ed un sorriso, facendo tornare bambini anche i più grandi. Sì è comunque svolta regolarmente la parte più intima e sacra della giornata, pur con mille difficoltà, il falò votivo che da più di trent’anni non veniva acceso in onore di San Giuseppe, la Benedizione del gozzo bianco-azzurro e la Santa Messa celabrati da Don Luca Salomone. Poco prima della Messa si è svolta all’interno della chiesetta di Marina San Giuseppe la tanto attesa cerimonia di donazione del primo storico  gonfalone del Sestiere che è stato incorniciato grazie al contributo di numerose persone che hanno risposto all’appello lanciato dal Sestiere Marina. La cerimonia ha visto l’intervento di Loredana Boero omaggiata dal Sestiere Marina con un bouquet bianco-azzurro che ha spiegato la sua opera di restauro. Il gonfalone è stato accolto da una chiesa gremita con un caloroso applauso mentre veniva scoperto dal presidente del Sestiere, Fabio Corradi, con un po’ di commozione e dalla signora Cremieux, ad unire simbolicamente tutti i presidenti, dall’indimenticato Nando Cremaschi, primo presidente, fino a quello in carica. Come ha ricordato Corradi, aver donato il gonfalone alla chiesa di Marina San Giuseppe è averlo donato a tutta Marina San Giuseppe e alla sua comunità per rinsaldare un rapporto che deve essere vivo e presente.

Il Sestiere Marina vuole ringraziare tutti coloro che hanno partecipato alla raccolta fondi per poter incorniciare il gonfalone e che hanno dimostrato che esiste ancora un attaccamento ai sestieri e alla propria comunità; Loredana Boero che a gratuitamente ha restaurato il gonfalone e ne ha reso possibile la conservazione restituendo alla Marina un pezzo della sua storia; Margherita Crespi che materialmente ha incorniciato il gonfalone e ha contribuito con un forte sconto abbracciando la causa; gli esercizi commerciali che si sono resi disponibili per la raccolta fondi e contribuendo loro stessi: Macelleria Campus, Bar Oblò, Bagni San Giuseppe, Tabaccheria Valerio Assunta; Fiordilatte che ha messo a disposizione bellissime piantine la cui vendita, di fronte alla chiesa, ha contribuito al raggiungimento della cifra necessaria per la cornice; Centro Equestre Val Nervia, Kenzo Klown e il Gruppo Aquilonistico di Ventimiglia, capitanato dall’instancabile Matteo Morabito, che erano pronti ad animare la giornata insieme al Sestiere Marina, anche loro a titolo gratuito per il solo piacere di fare qualcosa per Ventimiglia; il Comando della Polizia Locale Ventimiglia.

Il Sestiere Marina è orgoglioso di annunciare che la cifra raggiunta è superiore a quanto speso per la cornice e che come promesso, la parte di fondi raccolta in più verrà consegnata direttamente a Don Luca come “prima pietra” per le opere di restauro della chiesetta.

Nella speranza di condizioni climatiche più favorevoli si invita tutti alla quarta edizione di “San Giuseppe alla Marina” nel 2015.

E’ possibile seguire le attività del Sestiere Marina sul sito www.sestieremarina.it  , sulla pagina face book.com/sestieremarina e su Twitter @SestiereMarina con l’hashtag #AlèMarina2014

 

Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo