lunedì 17 febbraio 2020
Sei in: Ponenteoggi » Sport
21.03.2015 - Redazione

Sport & Natura: alla scoperta della val Ponci

Il Finalese, che scoperta!

Questa escursione, più che la bellezza del paesaggio, privilegia un patrimonio geologico e storico che per il gran numero di ritrovamenti solo pochi siti possono vantare.

Sotto l’imponente Rocca del Corno, ci inoltreremo a piedi verso la Val Ponci, dapprima giungendo al Ponte delle Fate, un autentico gioiello di epoca romana che desta la nostra ammirazione per la maestria costruttiva.

Percorrendo un tratto dell’antica via Julia oltrepasseremo una serie di ponti frutto di una abilità inusuale nella lavorazione della pietra.

E che pietra! Così raffinata per la sua nota di colore rosata in quanto ricchissima di fossili marini, che avremo modo di ammirare visitando le cave da cui anticamente veniva estratta.

Giunti alla dorsale ci troveremo su un lastrone isolato di roccia, ma cosa sono quei strani segni calpestati dai nostri scarponi? Figure antropomorfe, croci balestriformi, coppelle.

Incisioni, graffiti …qui sul Ciappo del Sale si percepisce l’antica e profonda connessione che legava l’uomo al divino.

E poi…e poi un susseguirsi di piacevoli sorprese!!!

Ritrovo: ore 08,00 a Imperia

Informazioni e prenotazioni: prenotazione obbligatoria entro le 20,00 del giorno precedente presso la guida ambientale escursionistica Rosso Marco al 3387718703 o marcoebasta@yahoo.it , www.attraversolealpiliguri.eu

Abbigliamento e attrezzature: scarponcini da trekking, pantaloni lunghi, pile o maglione, giacca a vento o cerata, guanti, acqua e pranzo al sacco

Negozio di fiducia: Pastorino, Corso M.Ponzoni 96/98, Pieve di Teco tel/fax 0183/36286 www.pastorinocalzature.it

Dati tecnici: durata 5 ore (A/R) dislivello 300 metri circa, difficoltà E

Costo dell’escursione: Euro 10,00 - gratuita per i ragazzi al di sotto dei quindici anni.

www.attraversolealpiliguri.eu

Il Finalese, che scoperta!

Questa escursione, più che la bellezza del paesaggio, privilegia un patrimonio geologico e storico che per il gran numero di ritrovamenti solo pochi siti possono vantare.

Sotto l’imponente Rocca del Corno, ci inoltreremo a piedi verso la Val Ponci, dapprima giungendo al Ponte delle Fate, un autentico gioiello di epoca romana che desta la nostra ammirazione per la maestria costruttiva.

Percorrendo un tratto dell’antica via Julia oltrepasseremo una serie di ponti frutto di una abilità inusuale nella lavorazione della pietra.

E che pietra! Così raffinata per la sua nota di colore rosata in quanto ricchissima di fossili marini, che avremo modo di ammirare visitando le cave da cui anticamente veniva estratta.

Giunti alla dorsale ci troveremo su un lastrone isolato di roccia, ma cosa sono quei strani segni calpestati dai nostri scarponi? Figure antropomorfe, croci balestriformi, coppelle.

Incisioni, graffiti …qui sul Ciappo del Sale si percepisce l’antica e profonda connessione che legava l’uomo al divino.

E poi…e poi un susseguirsi di piacevoli sorprese!!!

Ritrovo: ore 08,00 a Imperia

Informazioni e prenotazioni: prenotazione obbligatoria entro le 20,00 del giorno precedente presso la guida ambientale escursionistica Rosso Marco al 3387718703 o marcoebasta@yahoo.it , www.attraversolealpiliguri.eu

Abbigliamento e attrezzature: scarponcini da trekking, pantaloni lunghi, pile o maglione, giacca a vento o cerata, guanti, acqua e pranzo al sacco

Negozio di fiducia: Pastorino, Corso M.Ponzoni 96/98, Pieve di Teco tel/fax 0183/36286 www.pastorinocalzature.it

Dati tecnici: durata 5 ore (A/R) dislivello 300 metri circa, difficoltà E

Costo dell’escursione: Euro 10,00 - gratuita per i ragazzi al di sotto dei quindici anni.

www.attraversolealpiliguri.eu

Il Finalese, che scoperta!

Questa escursione, più che la bellezza del paesaggio, privilegia un patrimonio geologico e storico che per il gran numero di ritrovamenti solo pochi siti possono vantare.

Sotto l’imponente Rocca del Corno, ci inoltreremo a piedi verso la Val Ponci, dapprima giungendo al Ponte delle Fate, un autentico gioiello di epoca romana che desta la nostra ammirazione per la maestria costruttiva.

Percorrendo un tratto dell’antica via Julia oltrepasseremo una serie di ponti frutto di una abilità inusuale nella lavorazione della pietra.

E che pietra! Così raffinata per la sua nota di colore rosata in quanto ricchissima di fossili marini, che avremo modo di ammirare visitando le cave da cui anticamente veniva estratta.

Giunti alla dorsale ci troveremo su un lastrone isolato di roccia, ma cosa sono quei strani segni calpestati dai nostri scarponi? Figure antropomorfe, croci balestriformi, coppelle.

Incisioni, graffiti …qui sul Ciappo del Sale si percepisce l’antica e profonda connessione che legava l’uomo al divino.

E poi…e poi un susseguirsi di piacevoli sorprese!!!

Ritrovo: ore 08,00 a Imperia

Informazioni e prenotazioni: prenotazione obbligatoria entro le 20,00 del giorno precedente presso la guida ambientale escursionistica Rosso Marco al 3387718703 o marcoebasta@yahoo.it , www.attraversolealpiliguri.eu

Abbigliamento e attrezzature: scarponcini da trekking, pantaloni lunghi, pile o maglione, giacca a vento o cerata, guanti, acqua e pranzo al sacco

Negozio di fiducia: Pastorino, Corso M.Ponzoni 96/98, Pieve di Teco tel/fax 0183/36286 www.pastorinocalzature.it

Dati tecnici: durata 5 ore (A/R) dislivello 300 metri circa, difficoltà E

Costo dell’escursione: Euro 10,00 - gratuita per i ragazzi al di sotto dei quindici anni.

www.attraversolealpiliguri.eu


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo