mercoledì 20 settembre 2017
26.11.2015 - redazione

Promozione del patrimonio: ok a quattro progetti Alcotra per lo sviluppo del territorio Ligur

Ecco nel dettaglio i progetti presentati e approvati - a seguito dell'apertura del primo bando della programmazione 2014/20 – per un investimento di più di 2,7 milioni di contributo europeo (Fesr).

Ieri martedì 24 novembre è avvenuto un importante incontro ad Aosta, presso la sede della Regione, con il Comitato di Sorveglianza del Programma Interreg Italia-Francia Alcotra a cui hanno partecipato il Sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano in qualità di Consigliere Provinciale con delega ai fondi europei e Flavio Di Muro, Capo di gabinetto dell’Assessorato allo Sviluppo Economico e rappresentante, in quella sede, della Regione Liguria, per l’esame dei 24 progetti presentati in occasione del primo bando del 15 luglio scorso, i cui termini erano scaduti il 16 settembre 2015.

Di questi ben 4 riguardavano il territorio ligure.

Il Comitato di Sorveglianza è il tavolo politico composto dai rappresentati di tutte le Regioni transfrontaliere del confine Alpi Occidentali (Regione Valle d’Aosta, Regione Piemonte e Regione liguria, Regione RhoneAlpes e Regione PACA), delle Province di Cuneo e Imperia, della Città Metropolitana di Torino e dei Dipartimenti francesi di Haute Savoie, Savoie, Hautes-Alpes, Alpes de Haute Provence e Alpi Marittime.

In momenti di difficoltà economiche per i bilanci locali, i fondi europei diventano strumenti fondamentali per continuare ad investire sul territorio e dare linfa a strategie di sviluppo già in opera. Ed è proprio alla luce di questo che appare un ottimo risultato quello con cui i due delegati liguri sono tornati a casa: i quattro progetti approvati erano stati presentati dai beneficiari liguri già da tempo ed è grazie al loro intervento che sono stati sbloccati i fondi per realizzarli.  

I progetti programmati  riguardano la condivisione di metodologie di diffusione di informazioni in tempo reale ai cittadini rispetto a eventi atmosferici intensi sui territori transfrontalieri esposti a rischi, azioni per incrementare il turismo sostenibile nell’area Alcotra, valorizzazione dei giardini della Riviera italo-francese e integrazione di centri culturali e naturali per valorizzare e promuovere l’eccezionale patrimonio naturale e culturale del ponente ligure.

Ecco nel dettaglio i progetti presentati e approvati - a seguito dell'apertura del primo bando della programmazione 2014/20 – per un investimento di più di 2,7 milioni di contributo europeo (Fesr):
1)”NUT CULT” Progetto di restaurazione di beni architettonici e di messa in campo di azioni che potenzino la fruizione dei Giardini Botanici  (favorendo la visita ad anziani e famiglie)

Beneficiari: AREA PROTETTA GIARDINI HANBURY, PROVINCIA IMPERIA, COMUNE DI VENTIMIGLIA, COMUNE DI AIROLE, COMUNE DI OLIVETTA SAN MICHELE

Tot.: 1.479.640 €

2)”URAMET” Posizionamento di un radar sul Monte Settepani per previsioni del meteo che consentano migliori informazioni volte alla prevenzione.

Beneficiari: ARPAL e Regione Liguria. Tot.: 557.700 €


3)“STRAMIL” Progetto di promozione e marketing della strada ex militare che si trova nel territorio del Comune di Triora.

Beneficiario: COMUNE DI TRIORA. Tot.: 112.750 €

4) “JARDIVAL” Progetto di ripristino di giardini e creazione di un itinerario turistico che coinvolga più città.
Beneficiari: COMUNE DI SANREMO, PROVINCIA DI IMPERIA, COMUNE DI COSTARAINERA, AGENZIA REGIONALE IN LIGURIA

Tot.: 630.520 €

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo