sabato 19 settembre 2020
19.09.2014 - Donatella Lauria

Reperti recuperati dai Carabinieri in esposizione a Villa Regina Margherita

La Fondazione Famiglia Terruzzi Villa Regina Margherita in concomitanza con la 31a edizione delle Giornate Europee del Patrimonio celebra il Bicentenario di fondazione dell’Arma dei Carabinieri.

Da venerdì 19 a domenica 21 settembre, dalle ore 10.00 alle 18.00, nelle sale del museo, Esposizione di vasi greci e magno-greci, concessi dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici della Liguria e recuperati dal Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Genova.  La selezione dei reperti archeologici  è frutto di vari sequestri operati dal nell’ambito dell’attività di repressione di scavo e commercio clandestini e della loro successiva confisca a chi li deteneva illegalmente. Gli oggetti, presumibilmente, corredi tombali provenienti da necropoli della Grecia (Attica) e in particolare dell’Italia Centro-Meridionale (Etruria, Campania, Apulia) sono databili, all’incirca, tra l’età arcaica (VI secolo) e la fine dell’età classica (seconda metà del IV secolo). Nei tre giorni di esposizione il biglietto di ingresso sarà di € 4 per tutti i visitatori, mentre per le scuole, insegnanti e ragazzi fino a 18 anni di età è gratuito.

La mattinata di sabato sarà dedicata alle scolaresche e ai visitatori, alle quali il Capitano Salvatore Lutzu, Comandante del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Genova, e il dott. Luigi Gambaro, della Soprintendenza per i Beni Archeologici, illustreranno agli studenti e ai loro accompagnatori le opere esposte e i vari settori d'attività del comando, lasciando ampio spazio a domande di quanti vorranno intervenire.
Nel pomeriggio, a partire dalle ore 15.30, presso la sala esposizioni del museo, si svolgerà una tavola rotonda alla quale parteciperanno alcuni dei nomi più illustri di campi afferenti questo settore, dalla storia dell'arte alla legislazione dei beni culturali, al mercato artistico nazionale ed internazionale: al capitano Lutzu e al dottor Gambaro, già presenti nella mattinata, si affiancheranno infatti, tra gli altri, il prof. Fabrizio Lemme, avvocato e noto mecenate; il prof. Claudio Strinati, già Soprintendente alla Soprintendenza Speciale per il polo museale romano, dal 1991 al 2009; il prof. Nicola Spinosa, già Soprintendente alla Soprintendenza Speciale per il Polo Museale Napoletano, dal 1984 al 2010; il dott. Carlo Orsi, antiquario e Presidente dell’Associazione Antiquari d’Italia; il dott. Alfredo Pallesi, antiquario; l’arch. Michelangelo Lupo; il dott. Guido Wannenes, Amministratore delegato della Società Wannenes; la dott.ssa Annalisa Scarpa, ideatrice del progetto, e il dott. Marcello Sardelli, direttore della Fondazione, coordineranno gli interventi e il successivo dibattito al quale il pubblico è invitato a partecipare. La tavola rotonda è a ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo